Il Parlamento in numeriIl dossier di Openpolis Fico: "Servono riforme"

Il M5s è il partito con più perdite tra dimissioni ed espulsioni

Trasparenza su commissioni parlamentari, dimissioni da Montecitorio per incompatibilità di cariche, espulsi e abbandoni dei 5 stelle alla Camera e al Senato e i nuovi decreti legge presentati dal governo. Questi i temi del dossier di Openpolis sul Parlamento italiano.

Trasparenza
“Proporrò alla Giunta per il Regolamento una serie di possibili interventi di riforma che incidono su organizzazione dei lavori, procedure, qualità legislativa”. Ha dichiarato il presidente della Camera, Roberto Fico, in una lettera del 2 gennaio al Sole 24 Ore, annunciando che ci sarà una riforma dei regolamenti di Montecitorio “per avviare da dentro l’istituzione stessa un processo per ridare valore a camera e senato”.

Si tratta di riforme volute anche da Openpolis che, nello specifico, si batte da tempo per introdurre il voto elettronico e il resoconto stenografico integrale nelle commissioni.

Dimissioni ed espulsioni
Maurizio Fugatti, ex deputato, si è dimesso il 9 gennaio perché, in seguito alla sua elezione di presidente della provincia di Trento del 22 ottobre scorso, si trovava in una situazione di incompatibilità delle cariche a lui assegnate. Sempre per incompatibilità di cariche sono arrivate anche le dimissioni delle due neo assessore della Provincia autonoma di Trento, Stefania Segnana e Giulia Zanotelli. A causa di queste dimissioni, e in attesa di nuove elezioni, la Camera ha tre parlamentari in meno.

Diversa la situazione del Movimento 5 Stelle, il partito politico con più perdite alla Camera e al Senato da inizio legislatura. Tre sono state le espulsioni e uno l’abbandono volontario, per un totale di quattro eletti che hanno lasciato i gruppi parlamentari.

Nuovi decreti legge
Sono due i decreti legge presentati questa settimana dall’esecutivo di Giuseppe Conte. Il salva Carige e il decreto sul rinnovo dei consigli degli ordini forensi che, sommati al decreto semplificazioni e al decreto Ncc, fanno salire a quattro i decreti legge attualmente discussi in Parlamento.

Federica Pozzi

Federica Pozzi, nata a Roma il 12 febbraio 1994. Diplomata al liceo classico e laureata all’Università degli studi di Roma “La Sapienza” in Lettere moderne (laurea triennale) e in Editoria e scrittura (laurea specialistica). Appassionata di giornalismo, soprattutto di politica interna, esteri e calcio.