Calabria, incendio dolosonel parco dell'AspromonteFermato piromane 54enne

L'uomo aveva con sé un accendino Perso almeno un ettaro e mezzo di verde

Un cinquantaquattrenne è stato sorpreso ieri dai militari della Forestale mentre appiccava un incendio all’interno del Parco nazionale d’Aspromonte. Il piromane, che avrebbe già dei precedenti penali, sarebbe stato identificato come Giuseppe Nucera, originario di Condofuri, un piccolo comune in provincia di Reggio Calabria.

Nucera è stato arrestato dai carabinieri in località “Grecia”, situata nel comune del Reggino. Al momento della perquisizione, effettuata dagli agenti della stazione Parco dei Bagaldi, che hanno operato assieme ai colleghi di Melito Porto Salvo, l’uomo aveva addosso a sé un accendino regolarmente funzionante con il quale avrebbe scatenato il rogo. Ancora ignoti i motivi che lo avrebbero spinto a compiere il gesto.

Prima di essere domate nel tardo pomeriggio, grazie all’intervento di una squadra del servizio antincendio boschivo, le fiamme hanno bruciato circa un ettaro e mezzo di terreno.

Francesco Muccino

Nato a Roma nel 1991, sono laureato in Scienze della Comunicazione. Di carattere altruista ed amante della scrittura, sono da sempre interessato all’ambito giornalistico e partecipo al Master della Lumsa per comprendere meglio quale potrà essere il mio percorso di vita.