Inchiesta mascherineArcuri indagatoper peculato e corruzione

L'ex commissario interrogato dal pm "Confronto che si auspicava da tempo"

Domenico Arcuri, ex commissario per l’emergenza Covid, è stato interrogato sabato dai pubblici ministeri della Procura di Roma Gennaro Varone e Fabrizio Tucci in merito all’inchiesta sulle mascherine. Arcuri risulta indagato per abuso d’ufficio e peculato nell’ambito dell’indagine che coinvolge anche gli imprenditori Mario Benotti, Andrea Vincenzo Tommasi ed Edisson Jorge San Andres Solis.

A rendere noto l’interrogatorio è lo stesso ufficio stampa dell’ex commissario, secondo cui “è stato così possibile un confronto e un chiarimento che si auspicava da molto tempo con l’Autorità giudiziaria, rispetto alla quale sin dall’origine dell’indagine Arcuri ha sempre avuto un atteggiamento collaborativo, al fine di far definitivamente luce su quanto accaduto”. Arcuri era indagato anche per corruzione, reato per il quale i pm romani, coordinati dal procuratore aggiunto Paolo Ielo, hanno sollecitato l’archiviazione.

Claudia Torrisi

Mi chiamo Claudia Torrisi, ho una laurea triennale in Lettere moderne e una magistrale in Editoria e scrittura, conclusa con una tesi riguardante la disinformazione e il fenomeno deepfake.