Una libreria | Foto di Pexels

La fiera "Libri Come" in arrivo a RomaIl tema dell'anno: l'umanità

Cento incontri su questioni di attualità Omaggi a Franz Kafka e Franco Basaglia

ROMA – Cento appuntamenti e una parola chiave: umanità. La festa del libro e della lettura “Libri Come” è in arrivo all’Auditorium Parco della Musica di Roma, dal 22 al 24 marzo. Il tema è “restare umani” di fronte alle crisi che attraversano il mondo. Dalla guerra in Ucraina a quella in Medio Oriente, dai femminicidi alle discriminazioni. 

A parlare di queste tematiche numerosi ospiti: David Grossman, Etgar Keret e Tamar Weiss-Gabbay interverranno sul conflitto israelo-palestinese, lo scrittore ucraino Andrej Kurkov commenterà l’invasione russa di due anni fa e la morte del dissidente Alexei Navalny. Attesi anche la psicanalista iraniana Gohar Homayounpour e il padre di Giulia Cecchettin, Gino, che presenterà il libro “Cara Giulia”. Inoltre, parteciperanno al festival il Premio Nobel per la pace 2022 Boris Belenkin e lo scrittore inglese Julian Barnes, presente per la prima volta. Il teologo Paolo Benanti, tra i massimi esperti di intelligenza artificiali, parlerà dei rischi e delle potenzialità dell’IA. 

Le due giornate prevedono inoltre diverse “lezioni”, tra cui quelle di Massimo Recalcati Roberto Saviano e Elena Stancanelli, e numerosi “dialoghi”. Tra questi, l’incontro di Zerocalcare con Jacopo Zanchini, Chiara Valerio con Serena Dandini e Gianrico Carofiglio con Francesca Schianchi.

Due anniversari, poi, verranno ricordati durante l’evento: il centenario della nascita di Franco Basaglia e quello della morte di Franz Kafka. “Quest’anno il nume tutelare è Kafka, a cui dedichiamo una serata con tre forme di narrazione che vedranno alternarsi il germanista Luca Crescenzi, un reading di Mauro Covacich accompagnato dalle musiche di Francesco Antonioni e uno spettacolo teatrale, Circo Kafka”, ha spiegato uno dei curatori, Michele De Mieri. 

“Una manifestazione consolidata, importante”, ha detto in occasione della presentazione della fiera Miguel Gotor, assessore alla Cultura di Roma Capitale.  Spiegando che “Libri Come l’anno scorso ha avuto 15 mila visitatori, il 20% in più rispetto a quello precedente”. Giornate all’insegna della transizione ecologica, ha specificato l’Ad della Fondazione Musica per Roma, Daniele Pitteri, raccontando “l’esperimento” avviato: “un corner in cui chi vorrà potrà venire a lasciare la propria testimonianza sulla sostenibilità”. 

Oltre a spettacoli, conferenze e reading, anche mostre e installazioni: “Scarabocchi” di Maicol&Mirco e “L’Umanità per immagini” con una serie di foto dall’Archivio Ansa che verranno proiettate sulla cupola della sala Sinopoli.

Veronica Stigliani

Laureata in Relazioni Internazionali presso l’Università di Bologna nel 2019 con una tesi intitolata "States and non-state actors in the Middle East", collaboro con The Euro-Gulf Information Centre (EGIC), OSMED-Osservatorio sul Mediterraneo e La fionda.