La tv al tempo di Covid19la Rai cambia palinsestopiù contenuti per bambini

Salini: "Informare e intrattenere" Mediaset punta su infotainment e dirette

La tv al fianco dei cittadini e dei più piccoli. Si potrebbe riassumere così l’iniziativa della Rai che, dopo l’emanazione del nuovo provvedimento del governo a causa dell’emergenza Covid-19, adegua i suoi palinsesti pensando ai bambini e alla loro educazione.
“Nell’emergenza Coronavirus, che ha portato alla temporanea chiusura di scuole e università, Rai Cultura propone nuove iniziative a supporto delle istituzioni scolastiche. Per la didattica – si legge sul comunicato pubblicato sul sito della Rai – sono state realizzate in tempi rapidissimi dieci puntate di Scuola@casa, dal 9 marzo online all’interno della nuova sezione Scuola2020 e su Rai Scuola”.

Le trasmissioni saranno rivolte in primo luogo agli insegnanti, ma anche a genitori e studenti, per presentare metodologie e strumenti usati per la didattica a distanza. Il tutto in collaborazione con il ministero dell’Istruzione. Sul sito internet di Rai Scuola e sul portale Rai Cultura ci sarà anche una suddivisione per materie ed argomenti.
“In questo momento difficile anche la Rai sta facendo la sua parte. Lo potete constatare dai nostri palinsesti, che negli ultimi giorni sono stati profondamente modificati”. A scriverlo è l’ad Rai, Fabrizio Salini, in una lettera interna inviata ai dipendenti.
“Informare, educare, intrattenere. I tre compiti classici del servizio pubblico – sottolinea Salini – sono ancor di più oggi le linee sulle quali ci stiamo muovendo”.

In una conversazione con l’Ansa, Silvia Calandrelli, responsabile di Rai3 e della direzione Cultura sottolinea che “sulla terza rete è in onda la serie I grandi della letteratura, condotta da Edoardo Camurri. Si tratta di venti puntate tematiche in onda tutti i pomeriggi, da Dante a Foscolo, fino a Pasolini e Calvino, con il coinvolgimento dei migliori esperti e consulenti scientifici. È un’operazione importante che coinvolge il palinsesto generalista”.

Tra i cambiamenti introdotti dalla Rai a causa del Covid-19, anche la sospensione di alcuni programmi. Questa mattina è stata diffusa la notizia della sospensione di Porta a Porta, trasmissione che sarebbe dovuta andare in onda su Rai1 questa sera, mercoledì e giovedì. Immediata la reazione del conduttore Bruno Vespa che esprime forte dissenso per la decisione: “Da soldato, sono abituato da sempre a rispettare le decisioni aziendali. Ma questa mi sembra gravissima e pretestuosa”. Alla base della scelta ci sarebbe la partecipazione al programma mercoledì scorso del segretario del Pd Nicola Zingaretti, risultato poi positivo al Covid19.

Anche Mediaset sta rivoluzionando i suoi palinsesti. Il programma Quarta Repubblica non andrà in onda per due settimane dopo che ieri pomeriggio è arrivata la notizia della positività al tampone del conduttore Nicola Porro.

Mediaset ha deciso di concentrare gli sforzi sui programmi di informazione e di sospendere, solo per questa fase, programmi come #CR4 La Repubblica delle Donne, Domenica Live e Verissimo. I programmi di infotainment che rimarranno in onda, da Mattino Cinque a Pomeriggio Cinque, si orienteranno sempre di più sui temi legati alla cronaca e alla stretta attualità.

Matteo Petri

Giovane studente appassionato di giornalismo, filosofia e musica. Nato nella provincia toscana di Lucca nel 1995, diplomato allo scientifico e laureato in filosofia a Pisa nel 2017. Compulsivamente curioso di natura, assillatore di domande professionista. Vespista, nonché bassista nel tempo libero.