"L'arresto di Messina Denaroè un colpo mortaleper la vecchia Cosa Nostra"

Il giornalista Di Girolamo a Lumsanews "La mafia è mutata come un virus"

ROMA – Giacomo Di Giolamo è uno scrittore e giornalista che da anni si occupa di criminalità organizzata. Collabora con Il Mattino di Sicilia, la Repubblica e Il Sole 24 Ore. Autore di molti libri su Matteo Messina Denaro, Di Girolamo commenta con Lumsanews l’arresto del boss di Cosa Nostra.

Cosa pensa del fatto che Messina Denaro sia stato arrestato in Sicilia?

“I mafiosi e i capimafia sono legati a doppio filo al proprio territorio. Il territorio è nulla senza il capomafia e il capomafia è nulla senza il territorio: è proprio quest’ultimo che gli fornisce protezione. Per questo motivo ho sempre sostenuto che si trovasse in Sicilia o che fosse morto”.

Come cambierà la mafia siciliana dopo la cattura le boss?

“Denaro è l’ultimo dei Corleonesi, l’ultimo stragista e di fatto l’ultimo rappresentate dei metodi che hanno determinato la lotta dello Stato alla criminalità organizzata e la sua vittoria. Questo arresto rappresenta il colpo mortale all’organizzazione. Nel mio libro Cosa Grigia ipotizzo come diventerà la mafia dopo la cattura di Messina Denaro. La mafia è mutata come un virus, oggi ci sono nuovi sistemi criminali che non operano più attraverso gli omicidi ma che cercano di insinuarsi in quella linea che divide la legalità e l’illegalità e che in Italia è fin troppo sottile. Ed ecco quindi come Cosa Nostra diventa Cosa Grigia”.

Quali sono secondo lei le rivelazioni che Denaro potrebbe fare? Saranno ritrovati l’agenda rossa di Borsellino e i soldi mai scovati nel rifugio di Riina? 

“Non ci saranno dichiarazioni di grande rilevanza da parte di Messina Denaro. Lo Stato ha arrestato un uomo in fin di vita, è malato e al massimo vivrà ancora un paio di anni. Credo che non verranno fuori né l’agenda rossa né i soldi.”

Nella foto in alto Giacomo Di Girolamo 

Alessandra Bucchi

Sono laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali con una laurea magistrale in Conflitti, Studi Strategici e Analisi di Politica Estera. Ho anche fatto un tirocinio presso un'agenzia di marketing digitale.