M5S primo, vola la Legacrollano i democraticiSalvini supera Berlusconi

Centrodestra prima coalizione Nessuna maggioranza di governo

02,00 I dati, quasi definitivi e ormai consolidati, attestano l’affluenza intorno al 73%. Rispetto alle elezioni del 2013 il calo è di circa due punti percentuali.

01,30 Primi dati alla Camera: Fi 12,36%, Lega 22,40%, Fdi 4,08, Noi con l’Italia 0,91%. Totale Centrodestra: 39,75%. Pd 20,56%, +Europa 2,71%, Civica Popolare 0,50%, Insieme 0,54%. Totale Centrosinistra:24,31% . Leu 3,39%. M5s 28,23% (sezioni scrutinate 435 su 61401).

 01,15 “Se i dati saranno confermati, si tratterà di un trionfo del Movimento Cinque Stelle, una vera e propria apoteosi, che dimostra la bontà del nostro lavoro e che tutti dovranno venire a parlare con noi”. Lo ha detto Alessandro Di Battista commentando i primi dati che vedono l’affermazione di M5s. Matteo Salvini ha scelto invece Twitter per ringraziare gli elettori: “La mia prima parola: GRAZIE!” ha twittato il leader della Lega.

01,00 Dati reali Senato: Fi 13,28%, Lega 20,21%, Fdi 3,90%, Noi con l’Italia 0,84%. Totale Centrodestra: 38,23%. Pd 20,69%, +Europa 2,65%, Civica Popolare 0,37%, Insieme 0,54%. Totale Centrosinistra 24,31%. Leu 3,21%. M5s 30,13% (sezioni scrutinate 1124 su 61401)

00,30 Esulta il Movimento Cinque Stelle, dopo la diffusione dei primi dati: “C’è un elemento certo, M5s sarà un pilastro della prossima legislatura”, dice Alfonso Bonafede, potenziale ministro della giustizia in un governo a guida “grillina” . Tutt’altro umore nel Pd: “Se questi fossero i risultati finali, sarebbe negativo, passeremmo all’opposizione”, le parole di Ettore Rosato.

00,15 Proiezioni al Senato: Fi 14,1%, Lega 17,1%, Fdi 4,2%, Noi con l’Italia 1%, Pd 18,7%, +Europa 2,6%, Insieme 0,8%, Leu 3,3%, M5s 33,1%.

23,45 Exit poll per il Senato: Fi 13-16, Lega 13-16, Fdi 4-6, Noi con l’Italia 1-3. Totale Centrodestra 33,5-36,5%. Pd 20,5-23,5, +Europa 2,5-4,5, Civica Popolare 0-2%, Insieme 0-2%.Totale Centrosinistra: 25-28%. Leu 3-5%, M5s 29-32%.

23,30 Primi exit poll anche per le regionali. Nel Lazio, i primi dati forniti dal Consorzio Opinio Italia per Rai danno Nicola Zingaretti tra 30 e 34%, Stefano Parisi tra 26 e 30%, Roberta Lombardi tra 25 e 29%, Sergio Pirozzi tra 2 e 4%. In Lombardia gli exit poll danno Attilio Fontana tra 38 e 42%, Giorgio Gori tra 31 e 35%, Dario Violi tra 17 e 21% e Onorio Rosati tra 2 e 4%.

23,01 Exit poll Rai per la Camera: Fi 12,5 -15,5, Lega 12,5 – 15,5, Fdi 3,5-5,5, Noi con l’Italia 1-3. Totale Centrodestra 33-36. Pd 20-23, +Europa 2-4, Insieme 0-2, Civica Popolare 0-2, Svp 0-1, totale Centrosinistra 25,5 -28-5, M5s 29,5 -32,5, LeU 3-5.

23,00 Urne chiuse e prima proiezione

22,45 Manca ormai un quarto d’ora all’apertura delle urne. Negli studi televisivi sono già pronti tutti i commentatori politici, mentre i leader dei partiti non hanno ancora raggiunto le loro sedi elettorali. Attese per le ore 23 e un secondo le prime proiezioni.

22,30 Ancora problemi a Castelnuovo di Porto, piccolo comune alle porte di Roma, dove è allestito il centro per lo scrutinio dei voti degli italiani all’estero, che ospita circa diecimila persone, duemila di più della normale popolazione della cittadina. Secondo quanto riferito dai presenti l’ultimo presidente di seggio avrebbe raggiunto la sede oltre le ore 18 e mancherebbero ancora alcuni scrutatori.

22,15 Ancora code in tutta Italia degli elettori ai seggi per votare. Ma l’ideatore della legge Ettore Rosato difende la norma del bollino antifrode. Vi spieghiamo di cosa si tratta e le polemiche che ha provocato in questo articolo.

22,00 E’ destinato a far discutere un servizio disponibile sul sito della trasmissione Le Iene che spiega come truccare le elezioni per gli italiani all’estero. Nel video, andato in onda stasera, si assiste a una presunta compravendita di 3mila voti a Colonia in Germania.

21,45 Intervento dei Carabinieri in cinque seggi del napoletano, tre nel capoluogo campano, uno a Qualiano e l’altro a Striano, dove alcuni elettori hanno fotografato la scheda dopo averla votata. Cinque persone sono state denunciate.

21,30 Dalla sindaca Raggi e dal Campidoglio arriva l’invito ai cittadini romani di recarsi a votare un’ora prima delle 23, orario di chiusura dei seggi.

21,15 Ettore Rosato, padre del sistema elettorale che da lui prende il nome, ha fatto sapere che i ritardi attribuiti alla nuova procedura di voto potevano essere evitati. “La legge non prevede la trascrizione a mano del numero della scheda”, ha dichiarato.

21,00 A Roma, dove si vota anche per le elezioni Regionali del Lazio, si sono verificati numerosi disguidi per gli elettori. Alle 19 ha votato il 50,89% degli aventi diritto. Ai Parioli un presidente di seggio, accortosi che le schede non erano corrette, ha sospeso le operazioni di voto, che poi sono riprese regolarmente. Al Pigneto 26 schede regionali sono risultate prive di firma e timbro. A Monteverde è stata consegnata per errore la scheda per l’elezione del Senato a un ragazzo di 20 anni, per il voto a Palazzo Madama il limite è fissato dai 25 anni, ma è stato lo stesso giovane ad accorgersene e a restituirla.

20,45 In una giornata che ha visto crescere l’affluenza alle urne rispetto alle scorse elezioni, anche se si vota in un solo giorno, spicca la costanza della signora Luisa Zappitelli, 106 anni, di Città di Castello, giunta al seggio sorretta dai figli. Ha votato per la prima volta il 2 giugno 1946 e non ha mai perso un turno elettorale.

20,30 Contestazioni, incidenti e curiosità hanno caratterizzato queste ore di voto. Un riassunto della giornata nel servizio di Dino Cardarelli

20.05 Una denuncia degli studenti fuorisede. Problemi per gli universitari che non hanno potuto esercitare il diritto di voto a causa del costo elevato del biglietto per le lunghe distanze. Il nostro approfondimento.

20,00 Segnalati problemi al seggio Esteri di Castelnuovo di Porto, dove verranno scrutinati i voti dei 4,3 milioni d’italiani che hanno votato fuori Italia. Alcune liste e candidati denunciano che per errore sarebbero state annullate centinaia di schede.

19,45 Protesta il presidente del Comitato Paralimpico italiano Luca Pancalli per il suo seggio a Roma posto al primo piano, inaccessibile a disabili e anziani. “Costretti a votare in un seggio di fortuna e pregare qualche amico o parente di verificare l’apposizione nell’urna delle scheda”, ha scritto dal suo account Twitter @LucaPancalli

19,30 Alle ore 19 ha votato il 58,41% degli aventi diritto

Il momento più atteso dopo un mese di campagna elettorale è arrivato. A partire dalle 22, in tempo reale su lumsanews.it e sulle nostre pagine social, potrai aggiornarti su affluenza alle urne, proiezioni e risultati dello spoglio delle schede.

I nostri inviati dalle sedi dei partiti e dal Viminale seguiranno le Elezioni Politiche 2018 con dati, commenti, interviste e le prime indicazioni sui nuovi scenari politici che si delineano.

Verranno eletti anche i Governatori di Lazio e Lombardia

Alle 12 per la Camera aveva votato il 19,43% degli aventi diritto. Molti ritardi ai seggi causati dalla nuova procedura antifrode che richiede più tempo per le operazioni di voto. E’ la prima volta che si vota con il sistema elettorale denominato Rosatellum.

A Roma schede sbagliate in un seggio ai Parioli, il Presidente del seggio ha sospeso il voto.

A Palermo ritardi dovuti alla ristampa delle schede per 200 sezioni.

A Milano contestazione per Silvio Berlusconi. Un’attivista del gruppo Femen ha esibito il torso nudo dinanzi all’ex cavaliere. Subito dopo è stata portata via dalle forze dell’ordine.