Meningite a Napolimorto al Cardarelli un uomo di 36 anni

Arrivato in coma al pronto soccorso Per il direttore non c’è emergenza

Un uomo di 36 anni è morto questa notte all’ospedale Cardarelli di Napoli a causa di una meningite. Arrivato al pronto soccorso già in coma, i medici hanno subito individuato la natura della malattia, ma le condizioni di salute erano già compromesse.

Il direttore generale Ciro Verdoliva ha reso noto che sono state attivate, come da protocollo, tutte le profilassi necessarie e che non c’è nessuna emergenza in seguito a questo decesso. Il medico dichiara: “Ogni operatore sanitario o soggetto entrato in contatto con il paziente all’interno dell’area di competenza dell’Azienda ospedaliera è stato sottoposto a profilassi antibiotica. Allo stesso modo è stata effettuata la bonifica dell’ambiente grazie ad una corretta areazione della struttura interessata e sono state già allertate le autorità sanitarie competenti”.

Giulia Torlone

Aquilana di nascita, si è laureata in Italianistica e vive a Firenze. Ha lavorato nel settore della cooperazione internazionale occupandosi di ufficio stampa. Redattrice su temi di diritto alla cittadinanza e giustizia sociale, ha concentrato il suo lavoro sui Paesi del bacino del Mediterraneo.