Traffico rifiuti in Calabriaarresti e sequestri coinvolto anche Pittelli

Colpiti i vertici della 'Ndrangheta accusati di associazione mafiosa

Ventinove misure cautelari, diverse delle quali rivolte ad esponenti apicali della ‘Ndrangheta, e il sequestro di cinque aziende di trattamento rifiuti, tra Calabria e Emilia Romagna, sono state eseguite oggi dai carabinieri del Gruppo forestale e del Comando provinciale di Reggio Calabria. Gli indagati, tra cui anche l’ ex senatore di Forza Italia Giancarlo Pittelli, sono accusati di associazione mafiosa, traffico illecito di rifiuti ed altri reati ambientali.

L’inchiesta, denominata “Mala pigna”, è coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia  di Reggio Calabria e ha fatto luce su un traffico di rifiuti gestito dalla cosca ‘ndranghetista Piromalli. L’avvocato Pittelli, era già stato imputato nel maxi-processo “Rinascita Scott” che si è tenuto al tribunale di Vibo Valentia. La sua ordinanza di custodia cautelare è stata firmata dal gip Vincenza Bellini su richiesta del procuratore di Reggio Calabria Giovanni Bombardieri, dell’aggiunto Gaetano Paci e dei sostituti della Dda Giulia Pantano e Paola D’Ambrosio.

Francesca Massimano

Laureata in lingue e letterature straniere, amo la letteratura spagnola e i libri di Miguel de Unamuno. Ho conseguito due master, il primo in “Programmazione Comunitaria” e il secondo in “Media Entertainment”. Ho fatto diverse esperienze di stage e di lavoro, dal Parlamento Europeo a Radio1 Rai, passando per la puntata 0 di un programma tv creato grazie ad un bando di Regione Lazio. Mi sono trasferita a Roma da qualche anno e sogno di rimanerci per tutta la vita.