Torino, adesivi e svastichesulla casa della figliadi un partigiano

Dopo le scritte alla scuola di Pomezia ancora un episodio di intolleranza

Nuovo episodio antisemita a Torino, nel quartiere Vanchiglia. Sulla targhetta del campanello della figlia di un partigiano sono stati attaccati due adesivi con la scritta “Re Hitler” vicino a una svastica e a una croce celtica.

Anche lo scorso 30 gennaio, sul campanello della stessa abitazione, erano comparsi altri due piccoli adesivi con la scritta “Sieg Heil” e una svastica. La donna ha sporto denuncia alla Digos.

Soltanto sei giorni fa a Pomezia, in occasione del Giorno del Ricordo, erano comparse le scritte “Anna Frank brucia” e “Calpesta l’ebreo” sull’asfalto con accanto una stella di David e una croce celtica.

Matteo Petri

Giovane studente appassionato di giornalismo, filosofia e musica. Nato nella provincia toscana di Lucca nel 1995, diplomato allo scientifico e laureato in filosofia a Pisa nel 2017. Compulsivamente curioso di natura, assillatore di domande professionista. Vespista, nonché bassista nel tempo libero.