Papa Francesco consacraRussia e Ucraina a MariaOggi alle 17 la celebrazione

Momento solenne legato a Fatima La preghiera in risposta alla guerra

Oggi Papa Francesco consacrerà la Russia e l’Ucraina al Cuore Immacolato di Maria. La consacrazione si compirà intorno alle 18,30 nella basilica di San Pietro ma coinvolgerà in contemporanea le Chiese del mondo che si uniranno nella preghiera. Il momento solenne è legato a una delle profezie di Fatima del 1917. Per questo motivo oggi pomeriggio la celebrazione si terrà anche presso il Santuario di Fatima, presieduta dal cardinale Elemosiniere Konrad Krajewski.

Papa Francesco, a 105 anni di distanza, risponde all’appello della Madonna rivelato nel secondo segreto di Fatima. “Quando vedrete una notte illuminata da una luce sconosciuta, sappiate che è il grande segno che Dio vi dà che sta per castigare il mondo per i suoi crimini, per mezzo della guerra, della fame e delle persecuzioni alla Chiesa e al Santo Padre. Per impedirla, verrò a chiedere la consacrazione della Russia al Mio Cuore Immacolato” e “se accetteranno le Mie richieste, la Russia si convertirà e avranno pace”.

Il momento solenne inizierà alle 17  con la celebrazione della Penitenza. “È bene disporsi a invocare la pace rinnovati dal perdono di Dio” aveva infatti spiegato il santo Padre nella lettera inviata nel giorni scorsi ai vescovi di tutto il mondo. In seguito ci sarà il rito della Riconciliazione e, dopo la benedizione finale, il Papa effettuerà la Consacrazione.

Claudia Torrisi

Mi chiamo Claudia Torrisi, ho una laurea triennale in Lettere moderne e una magistrale in Editoria e scrittura, conclusa con una tesi riguardante la disinformazione e il fenomeno deepfake.