Pd e M5s cercano l'intesaper le Regionali in UmbriaScintille con la Lega

Salvini replica piccato alle critiche per la bambina portata sul palco

Il segretario della Lega Matteo Salvini snobba le polemiche del dopo Pontida. “Chi se ne frega”, commenta ad Aria pulita su 7gold, rispondendo a una domanda sulle critiche che ha ricevuto per aver portato sul palco Greta, una delle bambine di Bibbiano. “Se qualcuno ruba i bambini ai genitori per un ritorno economico – ha continuato il leader – è lui il delinquente”.

L’ex vicepremier è andato nuovamente all’attacco della nuova maggioranza: “All’estero non sarebbe mai successa una cosa del genere”. Secondo il segretario del Carroccio, così come in Gran Bretagna e Austria, anche in Italia si sarebbe dovuto rivotare.

Intanto il sottosegretario Manlio Di Stefano conferma la strategia pentastellata in vista delle prossime regionali: “L’Umbria è un laboratorio che può essere replicato anche altrove”, spiega il grillino al termine della cerimonia di giuramento dei sottosegretari, commentando con i cronisti la proposta lanciata ieri dal capo politico Luigi Di Maio.

“Noi siamo disponibili ad appoggiare con il nostro simbolo un candidato civico, insieme a tutti quelli che ci stanno, non solo col Pd. I partiti devono fare un passo indietro e lasciare strada ai cittadini valorosi”, ha concluso.

Matteo Petri

Giovane studente appassionato di giornalismo, filosofia e musica. Nato nella provincia toscana di Lucca nel 1995, diplomato allo scientifico e laureato in filosofia a Pisa nel 2017. Compulsivamente curioso di natura, assillatore di domande professionista. Vespista, nonché bassista nel tempo libero.