Politics chiude i battenti
il talk show di Semprini
ha pagato i pochi ascolti

Stasera in onda l'ultima puntata del programma
Daria Bignardi fa mea culpa: format non originale

Un flop annunciato, o comunque che non stupisce, quello di Politics su RaiTre. Il talk show condotto da Gianluca Semprini, in onda dallo scorso 6 settembre ogni martedì in prima serata, chiude già i battenti e questa sera ci sarà l’ultima puntata. È stata la direttrice di RaiTre, Daria Bignardi, ad anticiparne il triste epilogo ieri, quando ha ammesso che “il pubblico del martedì è abituato a Giovanni Floris da quindici anni e Politics purtroppo non ha funzionato”. Confermando dunque la chiusura del talk, dopo i disastrosi risultati di audience registrati praticamente ad ogni puntata.

Il programma, che aveva preso il posto di Ballarò all’interno del palinsesto, prevedeva un format dove vari esponenti della politica italiana si confrontavano, rispondendo alle stesse domande poste dal conduttore, nello stesso arco di tempo. Ed è la stessa Bignardi, in un’intervista rilasciata al quotidiano Libero, a fare ammenda delle proprie colpe e spiegare i motivi del mancato successo di Politics. «È doloroso per chi ci ha lavorato con tanta fatica. Sono dispiaciuta per tutti – ha affermato la direttrice della terza rete generalista Rai – ho sbagliato diverse valutazioni e la fretta non mi ha aiutato. Alla fine abbiamo avuto poche settimane di lavoro utile a preparare il programma e ho rischiato troppo dimezzando la durata. Politics non ha trovato un’identità sua. Era più corto ma simile agli altri». Non è però mancata una critica allo stesso Semprini: «Bisogna essere molto appassionati dell’argomento, quasi ossessivi, per costruire qualcosa di nuovo e non so – ha sottolineato la Bignardi – se Gianluca in fondo sia davvero appassionato alla politica».

Sul futuro del palinsesto del martedì sera ci sarà uno speciale del Tg3 o qualche puntata di “Mi Manda RaiTre”, in attesa della programmazione natalizia che permetterà ai vertici della rete di pensare e riprogrammare una valida e più fortunata alternativa.

Salvatore Tropea

Classe 1992, dopo la maturità scientifica si laurea in Scienze della Comunicazione alla Lumsa. Collabora con il mensile locale calabrese L’Eco del Chiaro; con il giornale studentesco e la WebTV della Pontificia Università Lateranense e con il portale online farodiroma.it. Attualmente frequenta il Master in Giornalismo alla Lumsa, dopo aver frequentato il Master in Digital Journalism alla Lateranese e aver svolto due mesi di stage a Radio Vaticana. Con il Master in Giornalismo della Lumsa ha svolto tre mesi di stage presso la redazione de Il Venerdì di Repubblica e attualmente sta svolgendo uno stage di tre mesi presso la redazione italiana di Vatican News