Premio Strega 2014, al via il toto scommesse per la cinquina finalista

Premio_Strega_2014Dopo l’annuncio del primo vincitore del Premio Strega giovani, Giuseppe Catozzella con “Non dirmi che hai paura”, il premio letterario più prestigioso d’Italia annuncerà stasera la cinquina finalista della sua 68ma edizione. E già iniziano le toto scommesse per indovinare chi sarà selezionato tra i 12 libri al momento in gara.
Per la prima volta il Premio Strega potrebbe decretare vincitore un romanzo a fumetti “Unastoria” del toscano Gipi, all’anagrafe Gianni Pacinotti, ma tra i super favoriti c’è anche Francesco Piccolo con “Il desiderio di essere come tutti”, una storia che racconta lo spaccato politico italiano partendo da una partita di pallone. Con lui sul podio potrebbe esserci il nome di Francesco Pecoraro con la sua ultima fatica, “La vita in tempo di pace”, una straordinaria storia fuori dal comune che proietterà il lettore direttamente al 29 maggio 2015. Pecoraro però non ama fare pronostici: “Non mi sento un favorito, quindi per ora sul Premio Strega non faccio alcun pensiero”, ha detto.
Nessun pronostico invece sulle uniche tre donne in gara: Antonella Cilento che allo Strega porta un romanzo profondo sulla violenza femminile, “Lisario, o il piacere infinito delle donne”, Donatella Di Pietrantonio, con il suo “Bella mia” ed Elisa Ruotolo, autrice di “Ovunque, proteggici”.
Pronostici a parte spetta agli Amici della Domenica, quattrocento uomini e donne di cultura, decidere la rosa dei finalisti. Stasera ai loro voti si aggiungeranno quelli di 60 lettori, selezionati ogni anno da librerie indipendenti italiane, scuole, università e istituti italiani di Cultura all’estero, per un totale di 460 voti.
Ma per la proclamazione del vincitore bisognerà attendere ancora un pò, il prossimo 3 luglio nel consueto scenario del Ninfeo di Villa Giulia.

Maria Lucia Panucci

Maria Lucia Panucci

Nata a Roma il 28 dicembre 1986, ha conseguito con 110 e lode prima la laurea triennale in “Scienze Umanistiche” e poi quella magistrale in “Produzione culturale”, entrambe presso l’università Lumsa di Roma. Ha collaborato con il giornale online “Opinioni e Confronti”, occupandosi di attualità e ha curato la rubrica di cinema per la rivista “I Fatti”. Da maggio 2013 è giornalista pubblicista. Ha svolto uno stage di tre mesi presso la rete televisiva laziale “Retesole”.