Pupazzi in amoreI Muppets gay dividono l'America

L'autore: "Bert ed Ernie sono stati ispirati dalla mia storia d'amore"

Uno degli autori del programma per bambini più amato d’America – e molto conosciuto anche in Italia come “Sesamo Apriti” – ha lanciato il sasso: “Bert ed Ernie, due dei protagonisti di pezza del Muppets Show, sono gay.

I due pupazzi dello show crato da Jim Hanson nel 1969 si amano, e sono una coppia di fatto che convive – in camere separate – da oltre mezzo secolo al 123 di Sesame Street in cui staziona l’intera tribù dei Muppets. I loro celebri battibecchi sono ispirati alla relazione fra l’autore che ne scriveva gli sketch, Mark Saltzman, e il suo compagno di vita, il montatore cinematografico Arnold Glassman.

Lo stesso autore ha confessato la storia d’amore alla rivista online Queerty, un punto di riferimento della comunità gay americana: “Ci somigliavano così tanto che i nostri amici ci avevano soprannominato proprio Bert ed Ernie”.

Il coming out è stato smentito dalla casa di produzione Muppets Workshop, che dopo aver bloccato già nel 2011 una petizione su internet dove si chiedeva che i due convolassero a nozze, ieri ha puntualizzato su Twitter: “Bert ed Ernie non sono gay. E nemmeno etero. Sono pupazzi, non hanno orientamento sessuale ma sono stati creati per insegnare ai bambini più piccoli che si può essere ottimi amici anche se si hanno caratteri diversi”. Una spiegazione in linea con i principi del programma i cui diritti oggi appartengono alla Disney ma che nacque come trasmissione sperimentale all’interno della Pbs, la tv pubblica americana; ponendo attenzione a questioni come l’integrazione, la tolleranza e la risoluzione non aggressiva dei conflitti.

La casa di produzione dichiara: “Sono il prototipo degli amici per la pelle. E anche presentando caratteristiche maschili, difetti e qualità umane, dalla cinta in giù non esistono”. La presunta asessualità dei due pupazzi non ha però convinto il pubblico social e c’è già chi si indigna, sostenendo che “gli omini di pezza sarebbero un esempio negativo per i bambini”. Altri invece lamentano l’ipocrisia si negare il rapporto amoroso che li lega.

Nancy Calarco

Nasce a Bologna nel 1993. Frequenta la Facoltà di Giurisprudenza di Bologna, laureandosi in Consulente del lavoro e delle relazioni aziendali. Ha studiato inglese a Toronto ottenendo il certificato linguistico IELTS. Ha svolto l’Erasmus Placement a Londra lavorando per una società di consulenza. Appassionata di libri, viaggi e fotografia, estremamente critica e curiosa.