HomeCronaca Ritirati lotti di farmaci per disturbi intestinali contenenti ranitidina

Farmaci con ranitidina
ritirati dal mercato,
sui social una lista falsa

L'Agenzia del farmaco minimizza

"Si tratta di un lavoro di routine"

di Marco Valentini27 Settembre 2019
27 Settembre 2019

Dopo il ritiro dal commercio di medicinali per disturbi gastrointestinali contenenti ranitidina, stabilito dall’Agenzia del farmaco europea, si è espresso, sulle colonne del Messaggero, il direttore dell’Aifa Luca Li Bassi: “Lo ripeto. Possiamo assolutamente stare tranquilli”. L’operazione è in realtà “un lavoro di routine che le agenzie regolatorie europee hanno scelto di intraprendere” e “permetterà di assicurare che i medicinali non contengano delle impurità” ha proseguito il direttore dell’Aifa. La decisione dell’Agenzia europea del farmaco, l’Ema, di testare tutti i farmaci che potrebbero contenere nitrossamine non l’ha quindi preoccupato, anzi “si è solo allargato il raggio dei controlli ma non si è elevato il livello di allarme”, ha concluso Li Bassi.

Intanto dall’Aifa fanno sapere che, “sui social network si stanno diffondendo liste di farmaci che nulla hanno a che vedere con quelle oggetto dei provvedimenti restrittivi che riguardano esclusivamente farmaci contenenti ranitidina”. Attenzione quindi alle fake news.

Ti potrebbe interessare

Master in giornalismo LUMSA
logo ansa
Carlo Chianura
Direttore delle testate e dei laboratori
Fabio Zavattaro
Direttore scientifico
@Designed & Developed by Bedig