I Rolling Stones a Luccai fan si lamentano sul webesposto Codacons in procura

Location inadeguata e servizi carenti Gli organizzatori respingono le accuse

Doveva essere un concerto memorabile, ma lo è stato per le ragioni sbagliate. Nella grande notte dei Rolling Stones a Lucca, c’è chi è riuscito a vedere e ascoltare poco o nulla pur avendo pagato almeno 150 euro. Le aree laterali e quelle lontane dal palco non erano ben attrezzate: alcune persone si sono arrampicate sui lampioni, sugli impianti di metallo e sopra gli alberi per riuscire a scorgere qualcosa. E ancora, i giardini limitrofi sono stati usati come bagni a cielo aperto per l’insufficienza di toilet.

Il Codacons prepara un esposto. Era l’unica data italiana del No Filter Tour, partito ad Amburgo il 9 settembre per concludersi il 22 ottobre a Parigi. Dei 56 mila fan che hanno risposto all’appello, in pochi sono riusciti a godersi il concerto e sul web dilaga la polemica. Verrà, quindi, presentato un esposto alla procura di Lucca “in cui si chiede di aprire un’indagine sull’organizzazione del concerto, per verificare il pieno rispetto dei diritti degli utenti che hanno pagato un regolare biglietto a fronte di un servizio per molti deludente”. Lo ha annunciato in una nota il Codacons, che segnala “la totale inadeguatezza della location, che ha reso non visibile per molti il palco, ma anche l’insufficienza di bagni chimici, lo spazio ristretto per gli spettatori, la presenza di persone arrampicate su alberi e lampioni con ripercussioni sul fronte della sicurezza, code chilometriche e acustica non all’altezza dell’evento”.

Gli organizzatori si difendono. La grande società di organizzazione di eventi D’Alessandro e Galli, che gestisce il Lucca Summer Festival, non ci sta e in una nota respinge le accuse: “Vogliamo registrare come un successo i risultati ottenuti dalla macchina organizzativa sotto il profilo della sicurezza e dell’ordine pubblico. Da fonti della Questura ci risulta che non sia stato registrato alcun fermo nella serata di ieri e che i mezzi di emergenza abbiano dovuto ricorrere a interventi di pronto soccorso solo in due casi, peraltro di lieve gravità. Considerata l’affluenza importante di pubblico e il fatto che l’evento si tenesse in una location mai testata prima, si tratta di un risultato eccezionale per il quale ringraziamo le Forze dell’Ordine”. Per gli organizzatori, “anche sotto il piano delle viabilità i risultati ottenuti sono andati oltre le migliori previsioni. Il pubblico è defluito dall’area concerto in meno di due ore e anche il traffico veicolare non ha mai raggiunto livelli di criticità in fase di uscita dalla città. Gli spettatori che avevano scelto il treno sono riusciti a ripartire regolarmente dalla Stazione di Lucca, tanto che non c’è stata necessità di utilizzare i tre convogli supplementari oltre i dieci treni speciali già annunciati”.

Valerio Del Conte

Nato il 5 luglio 1994, è tra i più giovani della redazione di Lumsanews. Intraprende gli studi classici spinto dalla sua passione per le materie umanistiche. Si laurea nel 2016 in Scienze della comunicazione, informazione e marketing presso l’università LUMSA e entra a far parte della redazione di Lumsanews.it.