La sinagoga nel ghetto di Roma | Livioandronico 2013 via Wikimedia Commons

Allarme bomba a Romain una scuola ebraicaMa era solo un'esercitazione

Evacuati docenti e studenti La comunità annuncia il falso allarme

ROMA – Psicosi per l’allarme bomba scattato questa mattina al Ghetto ebraico di Roma. La scuola è stata evacuata a scopo precauzionale e gli studenti sono stati spostati in un luogo sicuro. La comunità ha tuttavia precisato che era solo un’esercitazione concordata con l’istituto precedentemente.

Secondo quanto si apprende, le forze di polizia hanno disposto verifiche per capire se si trattasse di un falso allarme. Gli artificieri hanno effettuato la bonifica della scuola, all’interno del Ghetto di Roma al Portico di Ottavia e gli alunni sono stati fatti uscire dall’istituto per potere procedere con l’attività e con i controlli.

La Comunità ebraica ha in un primo momento diffuso una nota in cui parlava di “una chiamata anonima che ha richiesto l’intervento delle autorità competenti”, specificando che “sono state attivate tempestivamente tutte le procedure di evacuazione già ben consolidate e i protocolli di sicurezza stabiliti”. Subito dopo, però, ha precisato che si trattava di un’esercitazione. L’allarme bomba era fittizio e l’evacuazione della scuola era stata concordata precedentemente.

Maria Sole Betti

Classe '96, cresciuta tra l'Adriatico e l'ombra della Madonnina. Da sempre attratta dalle storie degli altri, mi sono laureata in Scienze Politiche all'Università Statale di Milano. Dopo un Erasmus a Barcellona e una magistrale in Istituzioni e tutela dei diritti, l'approdo a Roma per fare del sogno del giornalismo una professione. Curiosità e chiacchere guidano la mia vita, ma, del resto, ho la luna in Ariete.