Italian showman Rosario Fiorello (L) and Italian Sanremo Festival artistic director Amadeus (R) during the 70th Sanremo Italian Song Festival, Sanremo, Italy, 04 February 2020. The festival runs from 04 to 08 February. ANSA/ETTORE FERRARI

Sanremo 2022domani si parteci sarà anche Fiorello

Amadeus: "Non so cosa farà sul palco ed è una cosa che mi piace molto"

Comincia domani la 72esima edizione del Festival di Sanremo (da martedì 1 febbraio a sabato 5). Ci sarà anche Fiorello. La notizia è arrivata con la diffusione di una sua gag insieme ad Amadeus. In un video in diretta al Tg1 Amadeus bussa alla stanza 407 dell’hotel Globo di Sanremo e Fiorello apre in accappatoio e bigodini: “Quand’è il festival? ..Porca miseria io parto dopodomani. Me lo dovevi dire prima… Ora devo andare, mi sto preparando per l’inaugurazione di una serra…”, dice Fiorello. Esulta il conduttore Amadeus: “Fiorello c’è, il festival può cominciare”.

Rimane il mistero su quello che lo showman vorrà fare sul palco. C’è chi giura che non mancheranno riferimenti all’elezione del Presidente della Repubblica. “Non so cosa farà ed è una cosa che mi piace molto”, ha detto Amadeus.

Grande è l’attesa per la kermesse sonora che quest’anno può contare tra i cantanti in gara alcuni big come Massimo Ranieri, Gianni Morandi, Iva Zanicchi e Elisa in un festival che quest’anno sarà all’insegna della sostenibilità.

Gian Paolo Tagliaviva, amministratore delegato di Rai Pubblicità, ha sottolineato come la raccolta degli spot sia andata bene. ” I bilanci – ha spiegato – si possono fare solo domenica, ma posso anticipare che siamo soddisfatti. Supereremo la raccolta dell’anno scorso che raggiunse il record di 38 milioni”.

 

 

Andrea Persili

Classe 1990, laurea in Giurisprudenza e tante passioni: dalla politica alla letteratura, dalla storia alla filosofia. Ho fatto da relatore in seminari sul diritto di cittadinanza. Ho scritto di caporalato e mobbing. Ed alla fine ho scoperto che il giornalismo è la mia vera passione: la curiosità di indagare in territori inesplorati e di dare voce a chi non può farlo.