Scala dei Turchiindividuati i due autoridel danneggiamento

Nel raid coinvolto l'imbianchino degli attentati alla metro di Milano

Identificati in 48 ore gli autori del raid vandalico che, nella notte fra venerdì e sabato, ha deturpato la scogliera di marna bianca della Scala dei Turchi di Realmonte (Agrigento). Si tratta di due pregiudicati di Favara: uno dei due è Domenico Quaranta, 49 anni, l’imbianchino già arrestato nel 2002 per gli attentati terroristici alla metropolitana di Milano e alla Valle dei Templi. Adesso, il pregiudicato e il suo complice, G.F., sono stati denunciati a piede libero per danneggiamento di beni aventi valore paesaggistico.

Decisivo ai fini dell’identificazione il ritrovamento di guanti sporchi di ossido di ferro a casa di uno di loro, la stessa sostanza utilizzata per il raid. Tracce di ossido di ferro sono state ritrovate anche nel furgone. La falesia, candidata a diventare patrimonio dell’umanità Unesco, era stata imbrattata con questa sostanza e la Procura di Agrigento aveva subito aperto un fascicolo, inizialmente a carico di ignoti.

Andrea Persili

Classe 1990, laurea in Giurisprudenza e tante passioni: dalla politica alla letteratura, dalla storia alla filosofia. Ho fatto da relatore in seminari sul diritto di cittadinanza. Ho scritto di caporalato e mobbing. Ed alla fine ho scoperto che il giornalismo è la mia vera passione: la curiosità di indagare in territori inesplorati e di dare voce a chi non può farlo.