Scontri a Roma,Draghi visita la Cgil Viminale sotto attacco

Meloni contro Lamorgese Il prefetto: "L'attacco è eversivo"

Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha visitato la sede della Cgil che sabato pomeriggio è stata presa d’assalto dai manifestanti no-vax.

A quarantott’ore dai violenti disordini a Roma causati dai manifestanti no-vax, il centro della città è blindato dalle forze dell’ordine. Si teme possano esserci nuovi scontri, soprattutto in occasione dello sciopero generale indetto per oggi dalle organizzazioni sindacali Cobas e Cub.  Intanto dodici persone, tra cui i leader di Forza Nuova Roberto Fiore e Giuliano Castellini, sono state arrestate per i fatti di sabato. La Procura della Repubblica di Roma ha aperto due fascicoli, con accuse che vanno dalla istigazione a delinquere, devastazione e saccheggio a quelle di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Lamorgese sotto accusa da Meloni

“Pessima gestione dell’ordine pubblico”. Con queste parole la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni punta il dito contro la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, in merito ai fatti accaduti nel weekend. Le fa eco il segretario generale del Carroccio, Matteo Salvini, che chiede maggior chiarezza sulla presenza alla manifestazione di estremisti violenti e minaccia: “Chi sbaglia, paga”.

La reazione del prefetto

Sugli scontri avvenuti sabato scorso a Roma è intervenuto in una lunga nota anche il prefetto della città, Matteo Piantedosi. “L’invasione ha avuto durata limitata – si legge nel comunicato – ma è stata in ogni caso sufficiente per evocare di per sé i momenti più bui della vita del nostro Paese e restituire plasticamente la carica eversiva ed antidemocratica che si annida nelle deprecabili azioni di questi delinquenti”. Il prefetto non esclude che l’aggressione possa essere stata una vendetta per alcune azioni di sgombero effettuate in passato dalle forze dell’ordine.

L’allarme del Viminale

Al Ministero dell’Interno si teme “un salto di qualità” da parte delle frange estremiste che sono riuscite ad infiltrarsi nella protesta e scatenare l’assalto alla Cgil. Per evitare che queste dinamiche improvvise si possano ripetere, Lamorgese ha convocato per mercoledì il Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Paola Palazzo

Laureata in Culture della moda nella Facoltà di lettere e beni culturali all'Università di Bologna. Frequento il Master di 1° livello in Giornalismo alla LUMSA di Roma.