Superbatterio New DelhiToscana registra 147 infetti4 nuovi casi in sette giorni

L'epidemia dilaga dal novembre 2018 Ma la mortalità non desta preoccupazione

Rimane alta l’allerta in Toscana per la diffusione del batterio New Delhi. Sono 147 i casi, da novembre 2018. Il dato, aggiornato all’11 dicembre, è diffuso sul sito dell’Agenzia regionale di sanità della Toscana, che pubblica il monitoraggio settimanale sulla diffusione del superbatterio Ndm. Una settimana fa, al 4 dicembre, il batterio risultava essere stato isolato nel sangue di 143 pazienti, mentre i casi erano risultati letali nel 33%

Riguardo alla mortalità, l’Agenzia spiega che “i casi sono risultati letali nel 33% dei pazienti con sepsi (non necessariamente si tratta di decessi dovuti all’infezione specifica)”. La sepsi è un’infiammazione acuta che deriva dalla risposta sistemica all’infiammazione batterica. Secondo l’ente sanitario la percentuale è paragonabile alla letalità causata da altri batteri resistenti agli antibiotici carbapenemici.

Matteo Petri

Giovane studente appassionato di giornalismo, filosofia e musica. Nato nella provincia toscana di Lucca nel 1995, diplomato allo scientifico e laureato in filosofia a Pisa nel 2017. Compulsivamente curioso di natura, assillatore di domande professionista. Vespista, nonché bassista nel tempo libero.