Torna Alice nella città il "festival nel festival"dedicato ai più giovani

Sezione della Festa del Cinema di Roma che si terrà dal 18 al 28 ottobre 2018

Mancano pochi giorni alla 16° edizione di Alice nella città, la sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma, dedicata alle giovani generazioni in programma dal 18 al 28 ottobre, all’Auditorium Parco della musica, sala cinema Alice e cinema Admiral.

“Continuiamo a lavorare sulla memoria del passato, ma anche su una visione del futuro – spiega Gianluca Giannelli, direttore artistico della sezione con Fabia Bettini -. Nel programma idee chiare, a volte radicali e una serie di giovani talenti internazionali”.

Undici i film che partecipano al concorso Young Adult e che saranno votati da una giuria composta da 20 ragazzi e ragazze selezionati su tutto il territorio nazionale. Fra i partecipanti ci sono anche due italiani: Fiore gemello di Laura Luchetti, sull’amicizia di due adolescenti e il documentario Butterfly di Alessandro Cassigoli e Casey Kauffman che racconta la storia di Irma Testa, la prima pugile italiana a disputare un’olimpiade.

Il film di preapertura, invece, è Johnny English colpisce ancora, il terzo capitolo della saga comica di Johnny English, agente speciale interpretato da Rowan Atkinson che sarà a Milano il 7 ottobre non solo per accompagnare il film, ma anche come protagonista di un incontro con gli studenti delle scuole di cinema.

Molte le anteprime tra cui Remi di Antoine Blossier, adattamento live action del romanzo di Hector Malot, già diventato un cartone animato cult.

Nella sezione fuori concorso Panorama Italia, si va dal documentario di Fabio Lovino Backliner, a Mamma + mamma nel quale Karole di Tommaso racconta il viaggio insieme alla sua compagna verso la maternità.

Fra i film più attesi Ben is back di Peter Hedges, con il figlio Lucas Hedges nei panni di un tossicodipendente che la madre, interpretata da Julia Roberts, cerca disperatamente di aiutare.

Luisa Urbani

Nasce a San Benedetto del Tronto il 21 agosto del 1990. Conseguita la maturità scientifica si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Macerata elaborando una tesi in diritto internazionale. Negli anni della laurea collabora con testate giornalistiche on line e come portavoce di personaggi politici locali.