Ucraina, avvertimento Usa"Se la Russia invade fermeremo NordStream 2"

Lavrov: "Mosca non vuole la guerra" ma aumentano truppe russe al confine

Un nuovo incontro tra Russia e Usa per evitare la guerra in Ucraina “è atteso entro un paio di settimane”. Ad annunciarlo è il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov, che rassicura: “La Russia non vuole la guerra, ma non permetteremo che i nostri interessi siano calpestati”. Il portavoce del dipartimento di Stato Usa, Ned Price, ieri aveva annunciato che un’invasione della Russia in Ucraina porterebbe allo stop del gasdotto Nord Stream 2.
L’obiettivo del vertice è quindi evitare un conflitto e l’adozione di un nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia da parte degli Usa, che per Lavrov “equivarrebbe ad una interruzione delle relazioni tra i due Paesi”. L’ultimo incontro tra lo stesso Lavrov e il segretario di Stato americano Antony Blinken, si è tenuto la scorsa settimana. Intanto, gli Usa hanno convocato per lunedì prossimo una riunione del Consiglio di sicurezza dell’Onu. In una telefonata al leader ucraino Volodymyr Zelensky, il presidente Joe Biden ha “ribadito la prontezza, con i suoi alleati e partner, a rispondere fermamente se la Russia invadesse l’Ucraina”. Secondo il presidente Usa c’è la possibilità concreta che i russi invadano l’Ucraina già a febbraio. Per Washington la Cina dovrebbe usare la sua influenza con Mosca per sollecitare la diplomazia. “Se ci sarà un conflitto in Ucraina non sarà un bene neppure per Pechino”, ha detto ieri Price.
Intanto, il portavoce del Pentagono John Kirby ha spiegato che nelle ultime 24 ore si assiste “a un maggiore spiegamento di forze combattenti, anche se non marcato, schierate dai russi nella parte occidentale della Russia e in Bielorussia, vicino al confine con l’Ucraina”. Il Pentagono ha anche confermato che sono stati messi in stato di allerta per essere eventualmente dislocati in Europa dell’est un totale di 8.500 uomini. Le unità mobilitate includono il supporto medico, aereo, logistico e formazioni da combattimento.

Gabriele Crispo

Sono Gabriele Crispo, ho 27 anni e sono laureato in giurisprudenza. Ho conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication e svolto per un periodo la pratica forense.