epa10228754 EU leaders pose for a group photo during an informal EU summit in Prague, Czech Republic, 07 October 2022. EU leaders will meet in the Czech capital to discuss pressing issues such as Russia's invasion of Ukraine and the block's energy and economic situation. EPA/FILIP SINGER

Ue, oggi il vertice di PragaVerso il price cap dinamico"Ma nessuna decisione"

Von der Leyen: "Confido in soluzione" Cingolani firma decreto su risparmi

Le divisioni sull’emergenza energetica sono al centro del vertice di oggi dell’Unione europea a Praga. la crisi del gas, l’inflazione e il supporto all’Ucraina sono i principali temi al centro del tavolo. Previsto l’intervento del presidente del Consiglio Mario Draghi e quello del presidente ucraino Volodymyr Zelensky in videocollegamento.

“Ora è tempo di discutere di come limitare i picchi nei prezzi dell’energia e la manipolazione operata da Putin”, ha affermato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, arrivando al Castello di Praga. L’Italia, insieme a Polonia, Grecia e Belgio hanno presentato la proposta di un price cap “dinamico”, da applicare in uno scenario in cui non c’è assenza di forniture e c’è uno scambio di domanda e offerta di gas.

Tuttavia, “non ci saranno decisioni oggi, essendo un Consiglio informale ma è in preparazione del Consiglio di ottobre”, ha precisato von der Leyen. “La Commissione – ha aggiunto – aveva proposto un tetto al gas a marzo ma all’epoca non era attrattivo. Ma la situazione si è evoluta e gli Stati membri vogliono discutere ora il price cap. Confido si possa trovare una soluzione”. Per la presidente della Commissione Ue è importante che “le aziende di ogni Paese abbiano la stessa possibilità di partecipare al mercato unico, con equità” e che sia potenziato il piano RePower Eu.

Intanto ieri il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, ha firmato il decreto per il risparmio energetico. Prevista la riduzione di un grado e di un’ora al giorno per il riscaldamento. Il periodo di funzionamento si accorcia di 15 giorni, con lo slittamento di otto giorni della messa in funzione dei termosifoni e l’anticipo di sette giorni per lo spegnimento. Esenti dalle regole ospedali, case di cura e di ricovero, asili nido, scuole materne, piscine e gli edifici con impianti rinnovabili.

Alessio Brandimarte

Mi chiamo Alessio Brandimarte, ho 23 anni e vengo da Roma. Laureatomi in scienze politiche alla LUISS nel 2019, ho iniziato a scrivere di sport per la rivista online LifeFactoryMagazine.