Camera approva risoluzionein vista del Consiglio UeNo al documento pro Mes

Conte: "Serve approvazione entro luglio" si cerca un accordo sul Recovery Fund

Si avvicina l’atteso appuntamento europeo, durante il quale si discuterà con gli Stati membri per trovare un accordo sul Recovery Fund. Prima di discutere con i leader della comunità, il premier italiano Giuseppe Conte ha ricevuto alla Camera il via libera alla risoluzione di maggioranza sulle comunicazioni in vista dell’incontro del Consiglio Europeo. Con 286 voti favorevoli, la maggioranza ha approvato il testo in cui è presente un richiamo al governo italiano al fine di attivare il Next Generation.

Prima del voto il lungo discorso del premier. Il piano, secondo le intenzioni di Conte, deve essere “approvato entro luglio” e senza “compromessi al ribasso. Oggi o vinciamo tutti o perdiamo tutti”. Conte ha messo in evidenza come sia le proposte della Commissione europea sia la proposta franco-tedesca siano “coerenti” con quanto l’Italia ha affermato con la massima determinazione in sede comunitaria.

Nel discorso del Presidente non c’è stato però un riferimento esplicito al Mes. Maggioranza divisa invece sul voto alla risoluzione presentata da +Europa e che chiede l’attivazione del Fondo salva Stati: Italia Viva ha votato a favore nonostante il parere negativo del governo. La risoluzione non è passata con 402 voti contrari.

Serena Console

Laureata in lingua e cultura orientale (cinese e giapponese) e in Professioni dell'editoria e giornalismo, ha conseguito il tesserino da Pubblicista nel 2017. Attualmente collabora con Radio Bullets, dove si occupa di approfondimenti sulla cultura e società cinese; nel weekend cura il Notiziario Orientale con tutte le notizie dall'Estremo Oriente.