Polizia di Stato a Roma | UNSPLASH

Violentò una donna a Romacolpevole di uno stuproad Anzio nel 2022

Le analogie nel modus operandi portano a una svolta nelle indagini

Un solo colpevole per due reati sessuali. È un 32enne nigeriano l’uomo che, secondo le indagini della Squadra Mobile di Roma, ha abusato di una donna il 30 settembre del 2022 nella Capitale per poi rapinarla. Già agli arresti dal luglio di quest’anno dopo un caso di violenza commesso ad Anzio, gli sono stati attribuiti ora entrambi gli episodi dopo le forti analogie riscontrate dagli investigatori. 

Strattonate con forza nella notte e condotte in luoghi bui e nascosti. Le perizie della polizia scientifica hanno trovato subito riscontro nel racconto di entrambe le vittime, ma solo dopo due mesi dai fatti avvenuti lo scorso 12 maggio ad Anzio è avvenuto l’arresto dell’uomo, già indicato dalle vittime come “straniero”. La vittima, una 18enne, era stata sorpresa alle spalle dal suo aggressore dopo un lungo pedinamento. Poi era stata trascinata con violenza in un casolare dove è stata consumata la violenza. Le urla della ragazza hanno messo in fuga l’uomo. 

Un modus operandi analogo all’orrore che l’anno precedente ha subito una donna romana di 40 anni. Uscita da un locale intorno alle 23.30 per raggiungere la sua auto, la vittima è stata raggiunta alle spalle e spinta con forza all’interno del veicolo. La colluttazione che ne è scaturita non ha impedito all’aggressore, descritto anche in questo caso come straniero, di abusare della donna. L’auto, chiusa dall’uomo al momento dell’aggressione, ha impedito alla vittima di farsi sentire per chiedere aiuto. 

Una svolta significativa nelle indagini, ottenuta grazie alla preziosa collaborazione di entrambe le vittime. Nella mattina di giovedì 21 dicembre, la Polizia di Stato della Capitale,  con il coordinamento dalla Procura della Repubblica, ha dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico del 32enne.