Torna la A dopo la sostaLa Lazio ospita il Milanin palio punti Champions

A Genova il 117º derby della Lanterna il primo dal crollo del ponte Morandi

Dopo la terza sosta del campionato di Serie A, osservata per dare spazio alle Nazionali, il campionato torna per la prima giornata di un tour de force di sette turni che si protrarrà fino alla fine dell’anno solare. Al momento la Juventus è in testa, con sei punti di vantaggio sul Napoli e nove sull’Inter. Seguono poi Lazio, Milan e Roma. Proprio domani i tre anticipi: la 13ª giornata si aprirà alle 15 alla “Dacia Arena” con la sfida tra Udinese e Roma che vedrà l’esordio di Davide Nicola sulla panchina dei friulani; alle ore 18 Juventus-Spal, con i bianconeri che vogliono portare a casa un buon risultato; alle 20.30 Inter-Frosinone, con i nerazzurri costretti ad una buona performance dopo la fragorosa caduta di Bergamo.

Domenica il clou sarà rappresentato dall’attesissima Lazio-Milan che si giocherà alle 18 all’Olimpico. Un match che ha sempre regalato tante reti (2.72 la media gol a partita), spettacolo ed emozioni. Sono 150 i precedenti in Serie A tra Lazio e Milan: 28 i successi biancocelesti, 58 i pareggi e ben 64 le vittorie per i rossoneri. È anche un vero e proprio scontro diretto per la zona Champions: i biancocelesti sono quarti con un solo punto di vantaggio sui rossoneri, che scenderanno in campo senza diversi titolari. Le due squadre hanno come obiettivo stagionale principale quello di arrivare tra le prime quattro in campionato.

A Genova invece, è tutto pronto per il 117º derby della Lanterna, il primo che si giocherà dopo il crollo del ponte Morandi. È una sfida che arriva in un momento delicato sia per il Genoa che per la Sampdoria, distanti una dall’altra in classifica solo un punto e reduci da una striscia negativa molto simile. Sarà vietato fallire per Juric e Giampaolo: la stracittadina ligure si presenta già come una gara decisiva, che potrà indirizzare in un modo o nell’altro la stagione delle due squadre.

Chiara Capuani

Nasce in un paesino a cavallo tra le Marche e l’Abruzzo il 6 giugno 1991. Dopo la maturità scientifica si dedica agli studi classici e si laurea presso l’Università degli studi di Urbino in lettere classiche. Ha viaggiato molto e ha vissuto per studio e lavoro in Francia, Germania e Corea del Sud. Esterofila e loquace adora scrivere e sogna di farlo per professione.