Ancona, crolla una gru Enida una piattaforma in mareDue feriti e un disperso

I sommozzatori cercano l'uomo in acqua la cabina è a trenta metri di profondità

Due feriti e un disperso. È questo il bilancio dell’incidente che è avvenuto questa mattina, intorno alle 7 e 45, sulla piattaforma petrolifera Barbara F, che si trova in acque internazionali a circa 60 km a largo di Ancona. Secondo quanto ricostruito da Eni, gestore dell’impianto, la gru che stava effettuando delle operazioni di carico si sarebbe staccata dalla piattaforma finendo in mare a causa di un cedimento strutturale.

Nella caduta, la gru ha colpito l’imbarcazione di rifornimento, ferendo due persone a bordo. Mentre, al momento, l’operatore dalla gru caduta in acqua, un dipendente Eni di 63 anni, risulta disperso. Sono in corso le operazioni di soccorso dei sommozzatori dei vigili del fuoco di Ancona, che attendono l’arrivo dei colleghi da Teramo per il cambio turno. Attualmente la gru e la cabina sono sostenute dai cavi di tenuta della piattaforma e sommerse a circa trenta metri di profondità. Le comunicazioni, si apprende dalle forze dell’ordine, sono piuttosto difficili, considerata la distanza dalla terraferma.

Tommaso Coluzzi

Tommaso Coluzzi è nato e cresciuto a Roma, ha ventiquattro anni, un sacco di macchinette fotografiche ed una laurea in Comunicazione. Ama scrivere di tutto e si interessa, in ordine sparso, di dinamiche culturali internazionali, cinema, musica e tutto ciò che è catalogabile in ambito artistico