Una lastra al Famedio, Milano | Foto Ansa

Berlusconi nel Pantheon dei milanesi illustriCerimonia il 2 novembre

A favore anche il centrosinistra Tajani: "Giusto riconoscimento"

MILANO – L’ex premier Silvio Berlusconi, scomparso lo scorso 12 giugno, sarà iscritto al Famedio (letteralmente “il tempio della fama”), il pantheon dei milanesi illustri. Lo ha stabilito la Commissione consultiva del Comune per le onoranze al Famedio, che ha approvato i nomi di 14 personalità che il prossimo 2 novembre saranno iscritte nel tempio, all’interno del Cimitero Monumentale milanese. Sul nome dell’ex premier si segnala anche il consenso della maggioranza di centrosinistra del Comune di Milano.
Oltre a Berlusconi tra le 14 persone in lista ci saranno anche sei donne.

Nomi voluti dalla presidente del Consiglio comunale Elena Buscemi per portare delle figure che possano essere di esempio anche alle nuove generazioni. Due esempi su tutti: Gaetanina Calvi che è stata la prima donna italiana a laurearsi in ingegneria civile al Politecnico di Milano nel 1913 e Rosina Ferrario la prima donna aviatrice italiana.
Da Riad, intanto, arriva il commento entusiasta di Antonio Tajani che ha attualmente le redini del partito fondato dall’ex premier e che reputa il premio “un riconoscimento, giusto, meritato, per un uomo che è stato anche un grande ministro degli Esteri”.

Silvia Longo

Classe 1996. Lucana. Dopo una laurea triennale e magistrale in Relazioni Internazionali qui per coltivare una passione che ho da sempre: scandagliare la realtà e tradurre in parole fatti ed emozioni.