Calciomercato, Benatia e Rogverso Qatar e SivigliaLa Roma blinda Zaniolo

Torna Caceres al posto dello juventino Rog sarà in prestito fino a giugno

A 48 ore dalla chiusura del mercato, le trattative entrano nel vivo. Mentre Benatia saluta i bianconeri, la Roma prova a prolungare il contratto di Zaniolo. Il centrocampista croato Marko Rog del Napoli andrà invece in prestito al Siviglia fino a giugno.

Benatia, Juventus. Dopo 40 partite in tre anni Medhi Benatia lascia Torino in direzione Qatar. Il difensore passa ufficialmente all’Al-Duhail. “8 milioni, pagabili in due rate, che potranno incrementarsi sino ad un massimo di 2 milioni al verificarsi di determinate condizioni contrattuali”. Queste le cifre della cessione annunciata con un post dai dirigenti della Juve. Al posto del capitano della nazionale marocchina, per la terza volta, si attende il ritorno di Martin Caceres, in questa stagione in forza alla Lazio. L’operazione è data ormai per certa da tutti ma manca ancora il comunicato del club bianconero. Nel mirino anche Bruno Alves del Parma.

Rog, Napoli. “Marko Rog passa al Siviglia in prestito secco fino a giugno 2019”. Il post è apparso questa mattina sulla pagina ufficiale del club partenopeo. Il centrocampista croato passa al club andaluso con un prestito secco per i prossimi cinque mesi. Ieri il numero 30 del Napoli ha salutato i compagni di squadra e da oggi vivrà la sua nuova sfida in Spagna. In questa stagione, con la maglia partenopea Rog ha giocato un totale di undici partite, nove in Serie A e due in Champions League, realizzando un gol in 337 minuti giocati.

Zaniolo, Roma. Il gioiello giallorosso è finito sulla lista di Paratici, uomo mercato della Juve. La Roma però lo blinda perché non vuole privarsi del suo pupillo. Il giovane, arrivato dall’Inter grazie all’operazione che portò Nainggolan in nerazzurro, ha il contratto in scadenza nel 2023. La Roma quindi, dovrebbe essere già abbastanza tranquilla, ma è al lavoro per prolungarlo con un aumento. Claudio Vigorelli, il suo nuovo agente, è in azione da giorni ed è a lavoro con la dirigenza per un primo adeguamento da almeno 1,2 a stagione più bonus.

Matteo Petri

Giovane studente appassionato di giornalismo, filosofia e musica. Nato nella provincia toscana di Lucca nel 1995, diplomato allo scientifico e laureato in filosofia a Pisa nel 2017. Compulsivamente curioso di natura, assillatore di domande professionista. Vespista, nonché bassista nel tempo libero.