Viaggiatori in partenza dall'aeroporto di Fiumicino | FOTO ANSA

Nel periodo nataliziovoli 12 volte più caribiglietti bus + 33%

In partenza 7 milioni di italiani per il ponte dell'Immacolata

Viaggiare durante le festività diventa sempre più costoso. Il prezzo dei biglietti aerei durante le vacanze di natale è fino a dodici volte più alto rispetto a un periodo non festivo. A rivelarlo è Altroconsumo, che ha confrontato i costi dei voli in diversi periodi dell’anno su otto tratte nazionali, partendo da Roma e Milano, per un totale di 332 prezzi rilevati.

Caro voli durante il periodo di Natale

La differenza tra periodo festivo e non festivo è in media del 301%. Costi, quindi, quattro volte più elevati nel periodo di Natale e Capodanno. Un viaggio aereo di andata e ritorno, durante le vacanze natalizie, costa in media 288 euro contro i 72 euro di un viaggio programmato subito dopo l’Epifania. Dominano la classifica i voli verso la Sicilia e la Sardegna. Cari i voli anche verso la Calabria: a Lamezia Terme, per esempio, la differenza di prezzo raggiunge l’830%. Un divario che non si registra invece all’estero. Più o meno stabili i prezzi dei voli verso Parigi e Londra. Tra le cause, si legge nell’indagine, oltre all’aumento della domanda, ci sono i rincari sul prezzo del carburante.

Prezzo biglietti

Passeggeri in attesa all’aeroporto di Fiumicino | FOTO ANSA

Prezzi dei biglietti dei treni e dei bus alle stelle

Il caro prezzi si riflette anche per chi viaggia in pullman e in treno. Uno scenario che si era già presentato nel periodo pasquale dello scorso anno. L’Osservatorio Nazionale Federconsumatori ha rilevato che, confrontando i costi applicati nella settimana attuale e quelli applicati nelle settimane tra Natale e Capodanno, crescono del 33% i costi per viaggiare in bus o aereo e del 20%  quelli dei treni. Un bus da Torino a Reggio Calabria sotto le festività, per esempio, costa il +324% rispetto al prezzo normalmente applicato.

Il ponte dell’Immacolata 

Gli italiani non sembrano, però, pronti a rinunciare ai viaggi. Per il ponte di venerdì 8 dicembre, sono circa 7 milioni i cittadini che pernotteranno almeno una notte in strutture turistiche. L’analisi di Confcommercio rivela numeri in linea con il 2022, ma con una riduzione della spesa media.