Tentato omicidio e falsoLe due ipotesi di reatodopo la caduta di Hasib

Otto gli agenti indagati dal pm Nessuno è stato ancora interrogato

Fratture alla testa, costole e sterno. Lussazione dell’omero e traumi vari ad organi interni. È quanto riporta il referto medico di Hasib Omerovic, l’uomo di trentasei anni precipitato da una finestra della sua abitazione lo scorso 25 luglio nel quartiere Primavalle di Roma durante una perquisizione.

Otto gli agenti indagati e due i reati ipotizzati: tentato omicidio e falso. Nessuno è stato ancora interrogato ma secondo le comunicazioni inviati dai poliziotti subito dopo i fatti, Hasib è precipitato giù dalla finestra lanciandosi volontariamente per sfuggire alla perquisizione.

L’uomo, infatti, era stato segnalato al commissariato di zona poiché considerato molesto nei confronti delle ragazzine del quartiere. Segnalazione cui era seguita una perquisizione per poi finire, secondo le accuse, con un tentato omicidio.