L'Inter fuori dall'Europachiude ultima nel gironel'Atalanta è fra le grandi

Conte: "Gli arbitri non ci rispettano" Gasperini esulta ed esclude dimissioni

L’ultima notte dei gironi di Champions League condanna l’Inter e fa volare agli ottavi di finale l’Atalanta. A San Siro la squadra di Antonio Conte non va oltre lo 0-0 contro lo Shakhtar Donetsk, e chiude da ultima il gruppo B, dicendo addio anche all’Europa League, alla quale accedono le terze classificate. La squadra bergamasca vince 1-0 contro l’Ajax e strappa il biglietto per il turno successivo, aggiungendosi a Juventus e Lazio tra le tre italiane qualificate agli ottavi del torneo.

L’Inter in una sera perde tutto. Lautaro Martinez con una traversa in avvio di partita illude la squadra, poi le grandi parate del portiere ucraino, Anatolij Trubin, serrano il fortino dello Shakhtar, che non cede all’assalto nerazzurro delle ultime fasi di gioco. “La mia squadra ha fatto di tutto – ha commentato Conte, allenatore dei nerazzurri, a fine partita – è incredibile che in 180 minuti non siamo riusciti a fare gol allo Shaktar”. E poi ha aggiunto: “In tutta la Champions non siamo stati fortunati con Var e arbitri, non ci hanno rispettato e non hanno visto tante situazioni”. Si tratta della terza eliminazione di fila per l’Inter nei gironi eliminatori di Champions, un autentico flop a fronte di investimenti milionari.

Agli ottavi invece approda l’Atalanta, che batte 1-0 l’Ajax ad Amsterdam e si conferma tra le migliori sedici squadre d’Europa per il secondo anno consecutivo. Dopo la grande vittoria ad Anfield Road, per 2-0 sul Liverpool, contro gli olandesi, ieri sera, ha firmato l’impresa Luis Muriel, con una rete all’86’ del secondo tempo. “Per Bergamo è un risultato eccezionale, ora la società potrà programmare bene il futuro”, ha dichiarato l’allenatore Gian Piero Gasperini, al centro di una polemica, in questi giorni, per le voci di forte dissenso con Papu Gomez. A chi gli chiede se intende lasciare la squadra risponde: “Chiarire la situazione? Non rispondo a chi non ha volto né firma”.

Lunedì 14 dicembre a Nyon si terrà il sorteggio per gli ottavi di finale, che deciderà i prossimi avversari per Juventus, Atalanta e Lazio. I bianconeri in particolare, forti del primo posto nel girone soffiato al Barcellona, confidano in un avversario abbordabile per rilanciare l’assalto alla Champions sempre sfuggita negli ultimi anni.