La Juventus festeggia il vantaggio di Milik | Foto Ansa

Coppa Italia, poker Juvecontro il FrosinoneDefinite le semifinali

Sabato la 20° giornata di Serie A Domenica Milan-Roma a San Siro

Poker al Frosinone e accesso al prossimo turno. Con la vittoria di ieri della Juventus si definisce il tabellone delle semifinali di Coppa Italia, che fin qui ha regalato non pochi colpi di scena. Fiorentina, Atalanta, Lazio e Juventus saranno le quattro squadre che ad aprile si sfideranno per conquistare la finale in programma allo Stadio Olimpico il 15 maggio.

Juve: cambio di mentalità

Abbondanza e concretezza. È una squadra camaleontica quella di Massimiliano Allegri, capace di rifilare sei gol alla Salernitana agli ottavi e quattro al Frosinone ieri sera. Niente “corto muso” quindi. La Juventus di coppa si riscopre cinica e affamata. Un cambiamento sottolineato anche dallo stesso allenatore. “Siamo migliorati sotto l’aspetto della mentalità – ha detto Allegri ai microfoni di Sky Sport – ma bisogna continuare a lavorare”. La partita contro gli uomini di Di Francesco rischiava di essere una trappola pericolosa, la stessa che ha fatto cadere al Maradona il Napoli di Walter Mazzarri. Così non è stato. Dopo neanche 11 minuti ci ha pensato Milik – autore poi di una tripletta – a mettere subito le cose in chiaro dal dischetto. Dopo l’1-0  i bianconeri non hanno rischiato più nulla, incrementando il vantaggio grazie all’attaccante polacco e al gran gol del giovane Yildiz. La Juventus festeggia così il raggiungimento per la quinta volta di seguito di una semifinale di Coppa Italia. Lì incontrerà la Lazio di Maurizio Sarri, mentre alla ricerca di un posto in finale ci saranno anche Fiorentina e Atalanta.

Milan e Roma cercano il riscatto

Dopo la Coppa Italia ritorna il campionato. Domani in campo otto squadre, tra cui il Napoli impegnato nel derby contro la Salernitana e l’Inter che sarà ospite del Monza di Palladino. Reduci dall’eliminazione in Coppa Italia per mano di Atalanta e Lazio, a cercare il riscatto sono soprattutto Milan e Roma, che domenica 14 gennaio si incontreranno a San Siro. Nelle ultime cinque partite casalinghe contro la Roma i rossoneri non hanno mai perso, mentre l’ultima sconfitta in casa contro i giallorossi risale al 2017. Un dato confortante per gli uomini di Pioli, che proveranno a seguire la scia di Juventus e Inter.

Alessandro Raeli

Nato nel '98 nella terra del sole, del mare e del vento. Mi sono laureato in Interpretariato e Comunicazione all'Università Iulm di Milano, dove ho successivamente conseguito la laurea magistrale in Traduzione Specialistica. Appassionato di Formula 1 e dello sport in generale, sogno di diventare giornalista sportivo.