Al Senato via all'esame del decreto Coronavirus La Lega voterà a favore

Parere positivo anche da Forza Italia Renzi: "Serve un uomo che comandi"

È in arrivo il nuovo il decreto del presidente del Consiglio dei ministri  per aggiornare i provvedimenti sanitari riguardo all’emergenza Coronavirus. È infatti in corso l’incontro a Palazzo Chigi tra il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e i ministri, proprio mentre nell’Aula del Senato è iniziata la discussione generale sul dl Coronavirus. Tra le forze di opposizione anche la Lega sosterrà il decreto “evidenziando alcune lacune che il governo ha avuto nel sottovalutare la situazione”, ha detto il capogruppo al Senato Massimiliano Romeo, dopo che Matteo Salvini aveva espresso alcune perplessità. A favore anche Forza Italia, in forse Fratelli d’Italia.

“Il nostro voto sarà fideistico perché speriamo che il prossimo decreto porti quella concretezza che ancora non si vede. Siamo con il governo con tutte le misure che ha preso, ma vorremmo maggiori risorse”, ha detto la senatrice di Forza Italia Paola Binetti. “Il momento è ora. Le scelte che si prenderanno incideranno sul futuro e rischiamo cicatrici che ci metteranno molto tempo a rimarginarsi”, ha spiegato in un’intervista al Corriere della Sera Alberto Bagnai, economista di punta della Lega

Questa mattina ha parlato a Radio Capital anche il leader di Italia Viva Mattero Renzi, che ha scongiurato una crisi di governo, non risparmiando qualche frecciatina però al premier Conte: “Contro il Coronavirus serve uno che comanda e che dia messaggi. Su questa parte alla fine dell’emergenza dovremo ragionare”.

E nel frattempo sono attese risposte – oltre che sulle disposizioni sanitarie –  anche sugli interventi economici, per i quali il primo ministro ancora non ha illustrato eventuali misure. L’appuntamento è per giovedì quando si riunirà il Consiglio dei Ministri che darà il via all’iter per la richiesta dello sforamento del deficit per 3,6 miliardi e per avviare l’esame del nuovo decreto con le misure economiche.

Giorgio Saracino

Giorgio Saracino, classe 1994, laureato in Lettere. Giornalista pubblicista, ha collaborato con varie testate. Ha frequentato la scuola di Giornalismo della Fondazione Basso di Roma. Quattro stage in redazione: Sky Sport 24, Radio Vaticana, Left e Report (Rai Tre). Stagista professionista.