Serie C, Cuneo-Pro PiacenzaLa partita finisce 20 a 0In campo undici contro sette

Giocatori senza stipendio in sciopero Ghirelli: "Giocare era l'unica scelta"

“L’unica possibilità che avevamo per non compromettere la regolarità del campionato era farli giocare e intanto verificare il loro comportamento”. Spiega così il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, ai microfoni di Radio Anch’io sport, l’incredibile vicenda della partita giocata ieri tra Cuneo e Pro Piacenza, terminata con il risultato di 20 a 0 per i piemontesi.

Il Piacenza aveva schierato solamente sette giocatori, il numero legale per disputare la partita, ed evitare così la quarta sconfitta consecutiva a tavolino che l’avrebbe ufficialmente esclusa dal campionato. I giocatori del Pro Piacenza sono in sciopero da settimane contro la società per il mancato pagamento degli stipendi.

“Nell’ ultimo Consiglio Federale è stata inserita la norma sull’esclusione a campionato in corso per il mancato pagamento degli stipendi, ma dalla prossima stagione. È una modifica che non si poteva fare a torneo in corso” ha spiegato Ghirelli.

Flavio Russo

1991. Liceo classico e università umanistiche. Curioso di tutto e quindi giornalista. Sono nato lo stesso giorno di Andrea Pazienza, mio padre spirituale. Napoletano, incredibilmente amo la musica, il mare, la pizza e Maradona.