Derby e polemiche a Roma
il laziale Lulic insulta Rudiger
“Vendeva calzini”

La Roma vince con Strootman e Nainggolan
La Lazio si dissocia dal suo giocatore

Il derby sul campo è andato alla Roma (0-2) con le reti di Strootman e Nainggolan, ma la scia di polemiche non si è certo esaurita al triplice fischio. La vigilia era stata accesa dal romanista Rudiger, che nell’intervista rilasciata al quotidiano “Il Tempo” aveva dichiarato di non conoscere l’altro club, a cui era seguita a stretto giro di posta la risposta del laziale Cataldi su twitter (Chi ha parlato?). Lo stesso Cataldi si è fatto espellere nel parapiglia scoppiato dopo il primo gol della Roma per aver preso per il bavero Strootman, dopo che il giallorosso gli aveva lanciato dell’acqua. La bagarre è proseguita nel post partita con la dichiarazione shock di Lulic. <<Rudiger fino a un anno fa a Stoccarda vendeva calzini e cinture, ora fa il fenomeno>>. La Lazio si è subito dissociata e scusata attraverso il responsabile della comunicazione Diaconale e lo stesso ha fatto poco dopo anche Lulic, etichettandole come “parole dette a caldo dopo una sconfitta che non si dovrebbero dire”. La Roma e Rudiger, dal canto loro, hanno preferito non replicare. La Procura federale aprirà certamente un’inchiesta sulle parole del terzino biancoceleste, che ora rischia da una breve squalifica con semplice ammenda a una stangata di molte giornate, a seconda che la sua condotta venga derubricata come violazione del principio di lealtà e correttezza o come comportamento discriminatorio. Intanto la Roma si ritroverà oggi alle 15 in un allenamento a porte aperte al Tre Fontane per festeggiare la vittoria nella stracittadina con i tifosi.

Davide Di Bello

E’ nato a Roma il 17/07/1991, ha frequentato il liceo classico ed è laureato in scienze della comunicazione all’Università “Roma Tre”. Ama il giornalismo, il cinema e la fotografia; lo animano il piacere della scoperta e la voglia di rendersi utile. Dal 2016 è entrato a far parte della redazione di Lumsanews.it