Boeing della Ethiopian Airlines dirottato su Ginevra dal co-pilota

Ethiopian-dirottamento-GinevraMomenti di paura in volo per i 200 passeggeri della Ethiopian Airline partiti da Addis Abeba e diretti a Roma. Il boing 767 è stato dirottato su Ginevra dal co-pilota – 31enne di origine etiope – intenzionato a richiedere asilo politico in Svizzera. L’attentatore è stato arrestato stamattina, immediatamente dopo l’atterraggio del velivolo nell’aereoporto di Cointrin (Ginevra).

 Il dirottamento era cominciato verso mezzanotte e mezza (ora italiana) quando il co-pilota, approfittando di un momento di assenza del comandante, ha preso il controllo dell’aereo chiudendosi dentro la cabina di pilotaggio. Secondo le testimonianze delle persone a bordo, il boeing ha cominciato a “ballare” bruscamente come se stesse per precipitare. I passeggeri non hanno compreso immediatamente la situazione, come racconta Francesco Cuomo, giovane economista testimone dell’accaduto. <<Il pilota intimava di aprire la porta della cabina di pilotaggio e ha cercato di sfondarla senza riuscirci. Lì si è capito che qualcosa di grave stava accadendo>>. È stato in quel momento che il pilota ha lanciato l’allarme di dirottamento.

 L’aereo è stato, quindi, intercettato dai caccia dell’Aeronautica Italiana che hanno seguito il boing fino al confine con la Francia, dove il problema è stato affidato agli aerei militari francesi.  L’operazione si è conclusa alle 6 di stamattina nell’aereoporto Cointrin – Ginevra (l’arrivo a Roma era, invece, previsto per le 04:40) dove il giovane è stato arrestato dalla polizia locale mentre tentava di scappare calandosi con una corda dal finestrino del cockpit. (cabina di pilotaggio).

 I 193 passeggeri e i membri dell’equipaggio stanno tutti bene. Tra loro sono presenti anche molti italiani: 111 persone dirette a Fiumicino e 82 verso Malpensa. Atterrati in suolo svizzero hanno ricevuto immediato sostegno medico e psicologico; mentre negli aeroporti italiani sono state aperte le sale Blu per coloro che ne attendono il rientro. La compagnia aerea assicura che ripristinerà presto la linea Ginevra – Roma, ma non si hanno ancora informazioni circa le tempistiche.

 L’attentatore è attualmente accusato di sequestro di persona e verrà interrogato dagli investigatori svizzeri. Le motivazioni del gesto sono ancora da chiarire, ma potrebbero essere legate alla richiesta di asilo politico fatta dal co-pilota durante il dirottamento.

 Nelle ultime ore l’Ethiopian Airlines  smentisce invece la recente notizia di dirottamento verso Tripoli, in Libia, di un altro aereo della compagnia.

Flavia Testorio

Nata a Roma il 09 dicembre 1991. Laureata in scienze della comunicazione presso l’università Lumsa di Roma, presentando una tesi sulla trattazione giornalistica dei casi di suicidio in Italia. Ha avuto una piccola collaborazione con il giornale online Prismanews.net, per il quale si è occupata soprattutto della terza pagina. Ha frequentato la Universidad San Pablo CEU di Madrid nel primo semestre dell’a.a. 2012/2013, partecipando al progetto Erasmus. La fotografia è una delle sue passioni.