Eurobasket, Italia-Germania vale l'accesso agli ottavi Chi vince vola a Instanbul

Melli recupera dalla tendinite Attenzione alla differenza canestri

Buone notizie per l’Italbasket, impegnata domani contro la Germania. Ci sarà Niccolò Melli. L’ala del Fenerbache infatti pare abbia recuperato dalla tendinite al ginocchio riacutizzatasi nella partita contro la Lituania.

Obiettivo Instanbul– Una gara, quella di domani, che dirà molto sulle chances di qualificazione degli azzurri. Vincendo infatti, sarebbe assicurato il passaggio alla seconda fase, che si giocherà a Istanbul, dal 9 al 17 settembre. L’Italia in questo momento è prima nel girone, a quota 5 punti, come Germania e Lituania. In caso di arrivo con gli stessi punti, sarà la differenza canestri a stabilire gli accoppiamenti di ottavi e quarti. In questo momento il +28 premia i ragazzi di coach Messina, che passando per primi nel gruppo B, incontrerebbero la quarta del girone A, in questo momento la Polonia.

Non solo Schroder-Il pericolo numero uno tra i tedeschi si chiama Denis Schroder. La guardia degli Atlanta Hawks, futuro compagno di squadra del nostro Marco Belinelli, sta viaggiando con 25.5 punti e 5.3 assist di media a partita. Ma attenzione anche a Daniel Theis. L’ex centro del Bamberg lo scorso 20 Luglio ha firmato un contratto con i Boston Celtics, e sta confermando l’investimento fatto dalla franchigia biancoverde. 9.3 rimbalzi di media e soprattutto tanta fisicità sotto il tabellone che, come già visto contro la Lituania, può mettere in difficoltà gli azzurri.

Il livello degli azzurri– «Per noi la è stato un buon test per capire quanto possiamo competere con squadre di livello» ha detto Ettore Messina al termine della gara contro la Lituania. La Germania darà un’ altra indicazione in questo senso, per capire quanto questa Italbasket, senza Bargagni, Gallinari e Pascolo, possa competere con le migliori nazionali europee.

 

 

Fabio Simonelli

Nato a Varese il 5/10/1993, ha frequentato il liceo classico ed è laureato in lettere moderne all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Parla correttamente quattro lingue, e nel 2016 ha completato la sua formazione con un’esperienza all’estero alla UBA (Universidad de Buenos Aires).