Evergrande forse salvaDomani pagherà gli interessiSi allontana spettro default

Accordo per onorare obbligazioni cinesi Nessuna menzione ai bond offshore

Si allontana lo spettro del default su Evergrande. Hengda, unità principale della compagnia cinese ha detto in un file alla Borsa di Shenzhen che effettuerà domani un pagamento di interessi obbligazionari dando sollievo ai mercati globali sulle turbolenze finanziarie del secondo sviluppatore immobiliare cinese, oberato da 305 miliardi di dollari.

La compagnia ha affermato, dopo aver trovato un accordo con i titolari della emissione obbligazionaria, di poter onorare 232 milioni di yuan (35,9 milioni di dollari, ndr) di coupon onshore con scadenza 23 settembre. Nessuna menzione, invece, è stata fatta sui rimborsi degli interessi sugli offshore bond.

Segnali positivi arrivano dalle Borse cinesi, tornate agli scambi dopo lo stop festivo degli ultimi due giorni, che annullano o riducono le perdite iniziali della Evergrande.

Andrea Persili

Classe 1990, laurea in Giurisprudenza e tante passioni: dalla politica alla letteratura, dalla storia alla filosofia. Ho fatto da relatore in seminari sul diritto di cittadinanza. Ho scritto di caporalato e mobbing. Ed alla fine ho scoperto che il giornalismo è la mia vera passione: la curiosità di indagare in territori inesplorati e di dare voce a chi non può farlo.