Festa del Cinema di RomaDomani l'avvio ufficialedella kermesse capitolina

Questa sera l'ultimo appuntamento con le preaperture dedicate ai film italiani

Meno di 24 ore all’avvio ufficiale della Festa del Cinema di Roma.  Questa sera, all’Auditorium Parco della Musica, l’ultimo appuntamento con le preaperture dedicate a quattro film italiani.

“La ragazza nella nebbia” di Donato Carrisi sarà l’ultima anteprima. Dopo “Moravia Off” di Luca Lancise, “Terapia di coppia per amanti” di Alessio Maria Federici e “The Italian Jobs: Paramount Pictures e l’Italia” di Marco Spagnoli, alle 20, nella Sala Petrassi dell’Auditorium si terrà l’anteprima del film tratto dall’omonimo romanzo “La ragazza nella nebbia” nato dalla penna di Carrisi nel 2015.

Lo scrittore pugliese, forte di tre milioni di copie vendute, debutta alla regia portando sul set i protagonisti del suo romanzo. Un thriller dal ritmo incalzante che vede in scena, tra i tanti, Toni Servillo, Alessio Boni, Jean Reno, Lorenzo Richelmy, Galatea Ranzi e Michela Cescon. Il film uscirà giovedì distribuito da Medusa Film in 400 copie, mentre è già stato venduto in molti paesi stranieri come Francia, Germania e Spagna.

Domani, invece, inizierà l’evento ufficiale. La 12esima edizione della kermesse capitolina verrà inaugurata con la proiezione di “Hostiles”, film di Scott Cooper con Christian Bale e Rosamund Pike. Un western che tratta temi importanti come la violenza, la libertà e la possibilità di rinascita.

Nei giorni seguenti si succederanno diversi filoni che spaziano dalla musica allo sport, passando per le serie TV. Per quello che riguarda la musica saranno proiettati i documentari su Bob Dylan e Maria Callas. Grande spazio verrà dedicato allo sport con “Race to Immortality” il documentario su Enzo Ferrari di Daryl Goodrich. Dato il loro successo negli ultimi anni, anche le serie televisive saranno protagoniste della Festa del Cinema. A Roma, verrà proiettata “Babylon Berlin”, la coproduzione internazionale di  Sky e Beta Film tratta dai romanzi bestseller di VolkerKutscher sull’ispettore di polizia Gereon Rath che indaga nella Berlino degli anni 20.  La serie arriverà  su Sky Atlantic HD il 28 novembre.

Poco spazio invece al Made in Italy. Quest’anno i film italiani in cartellone sono pochi. Tra questi “Una questione privata” dei fratelli Taviani e “The Place” di Paolo Genovese che si ispira alla serie TV “The Booth at the end” per raccontare le vicende di un enigmatico ospite abituale di un ristorante, pronto a esaudire i desideri dei visitatori in cambio di alcuni favori.

Luisa Urbani

Nasce a San Benedetto del Tronto il 21 agosto del 1990. Conseguita la maturità scientifica si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Macerata elaborando una tesi in diritto internazionale. Negli anni della laurea collabora con testate giornalistiche on line e come portavoce di personaggi politici locali.