Campagna di vaccinazioneL'obiettivo del commissario"500mila dosi al giorno"

Aumenteranno i centri di vaccinazione Aperto oggi drive through della Difesa

“Siamo in un momento di svolta. Entro fine settembre almeno l’80 per cento degli italiani sarà vaccinato”, così il generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario all’emergenza Covid, intervistato da Fabio Fazio a Che tempo che fa. Un annuncio che giunge dopo l’approvazione del nuovo piano vaccini, dove si punta al raggiungimento dell’immunità del 60% della popolazione italiana entro fine luglio e dell’80% entro metà settembre. Per raggiungere questi obiettivi si procederà alla somministrazione da aprile di oltre 500mila dosi vaccinali al giorno.  Si procederà a vaccinare per fasce decrescenti. Oltre ai medici di base somministreranno le dosi, odontoiatri, specializzandi e medici del Coni.  Saranno coinvolti Polizia, Vigili del fuoco, carabinieri, Guardia di finanzia, Protezione civile e Croce Rossa.
“La governance – si legge nel piano – sarà accentrata a fronte di un’esecuzione decentrata”. Verranno allestiti nuovi centri di somministrazione: siti produttivi, palestre, scuole, strutture della grande distribuzione e spazi messi a disposizione dalla Difesa, che proprio oggi, a Milano, ha inaugurato un nuovo drive through.

Figliuolo ha rassicurato che i vaccini non mancheranno, c’è stata “una forte azione del presidente del Consiglio Mario Draghi sulle case farmaceutiche. A fine mese arriveremo a 15 milioni di dosi di vaccini, nel prossimo trimestre ne avremo 52 milioni, nel terzo 84 milioni di dosi. E ad aprile inizierà ad arrivare Johnson e Johnson, un vaccino monodose, molto stabile e facile da trasportare”.

La Polizia Postale ha smentito l’esistenza di un fantomatico sistema di prenotazione del vaccino pubblicizzato attraverso degli sms.

Gabriele Crispo

Sono Gabriele Crispo, ho 27 anni e sono laureato in giurisprudenza. Ho conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication e svolto per un periodo la pratica forense.