Covid, Gimbe: calanoi nuovi immunizzatinelle ultime due settimane

Disponibili 10 milioni di dosi ma ancora esitazione tra gli over 50

Le iniezioni anti Covid disponibili in Italia raggiungono quota 10 milioni, ma crollano del 41% i nuovi vaccinati nelle ultime due settimane. Lo evidenzia il nuovo monitoraggio della Fondazione Gimbe, rivelando che sono state somministrate poco più di 486 mila prime dosi tra il 15 e il 21 settembre. La resistenza alla vaccinazione persiste nelle persone oltre i 50 anni, il 13,5% dei quali non ha ancora completato il ciclo di immunizzazione, ma frena anche nella fascia 12-19 anni, con quasi 1,5 milioni di ragazzi che non hanno ricevuto alcuna dose.

Continuano allo stesso tempo a diminuire i casi di Covid-19, in calo del 14,9% in una settimana, si alleggeriscono ulteriormente ricoveri e terapie intensive, mentre rimangono stabili i decessi. Gimbe ribadisce tuttavia le sue preoccupazioni per la ripresa del nuovo anno scolastico, considerato che “con la variante delta le attuali misure risultano insufficienti a limitare i contagi”.