Francia esaminerà richiestedi estradizione dell'Italiasimili al caso Battisti

"Al momento non esistono liste" "Tutti i casi saranno valutati"

Dopo che in passato l’ex terrorista dei Pac Battisti era riuscito a fuggire passando attraverso la Francia, ora le pressioni del governo italiano per ottenere l’estradizione di altri rifugiati diventano più insistenti.

Non ci sono al momento domande pendenti della giustizia italiana per riportare nel nostro Paese altri ex terroristi residenti Oltralpe, “quelle che saranno ricevute prossimamente da parte delle autorità italiane le analizzeremo in modo approfondito, caso per caso, come abbiamo fatto negli ultimi 15 anni”. Così un portavoce della ministra della Giustizia francese, Nicole Belloubet, all’ANSA, rispondendo a una domanda su possibili future richieste di estradizione da Roma. “Al momento non abbiamo liste di persone coinvolte”, ha precisato il portavoce.

“Tutte le richieste – prosegue – sono oggetto di valutazione caso per caso. Il ministero della Giustizia verifica in particolare, prima della trasmissione della richiesta di estradizione alle autorità giudiziarie francesi per l’esecuzione, la regolarità della richiesta, in particolare riguardo alla prescrizione dei fatti e al carattere politico del reato”.

Alessandro Rosi

Il basket lo appassiona mentre la scrittura lo emoziona. Nato a Roma nel 1989, intraprende la carriera giuridica fino ad ottenere l’abilitazione alla professione forense, ma nel frattempo viene stregato dal mondo del giornalismo. Come dice John Lennon: “La vita è ciò che ti succede mentre stai facendo altri progetti”.