Giletti lascia l'ospedaleOra le condizioni sono buonema deve stare a riposo

Si era sentito male durante la diretta La trasmissione è stata interrotta

Il conduttore televisivo Massimo Giletti è stato dimesso dall’ Umberto I di Roma dopo aver trascorso la notte in ospedale a seguito del malore accusato ieri sera, nel corso della puntata di Non è l’Arena, in onda su La7. Secondo quanto si apprende dall’emittente televisiva, le sue condizioni sono complessivamente buone ma persiste lo stato influenzale.

Il giornalista era andato in onda nonostante la febbre alta causata dell’influenza. Era indeciso fin dall’inizio sulla possibilità di condurre il programma. All’ultimo momento, però, ha scelto comunque di provarci, ma subito dopo l’intervista al ministro Marianna Madia, ha deciso di interrompere la diretta. Visibilmente affaticato, ha chiesto di sedersi su uno sgabello prima di precisare di essere costretto a concludere la trasmissione annunciando la messa in onda di un blocco registrato del programma.

Non è la prima volta che Giletti si sente male in diretta TV.  Era già accaduto nel 2014, quando conduceva la trasmissione L’Arena su Rai Uno. In quel caso, per riprendersi dal malore, fu sufficiente mandare in onda un servizio durante il quale ebbe il tempo di recuperare le forze. Questa volta, però, l’indisposizione ha richiesto il ricovero.

Luisa Urbani

Nasce a San Benedetto del Tronto il 21 agosto del 1990. Conseguita la maturità scientifica si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Macerata elaborando una tesi in diritto internazionale. Negli anni della laurea collabora con testate giornalistiche on line e come portavoce di personaggi politici locali.