La Ferrari torna a vincereVettel trionfa a Melbourneottimo esordio di Giovinazzi

Al pilota tedesco il primo GP stagionale Dietro le Mercedes di Hamilton e Bottas

Grande successo per la Ferrari nel primo Gran Premio stagionale a Melbourne. Sebastian Vettel ha vinto il GP d’Australia facendo tornare la Rossa sul gradino più alto del podio dopo un anno e mezzo.  Alle sue spalle il resto del podio è targato Mercedes, con Lewis Hamilton secondo e Valtteri Bottas terzo davanti all’altro ferrarista Kimi Raikkonen.

Vettel ha mantenuto il secondo posto al via, per poi braccare Hamilton dando la sensazione di essere più veloce. La sorpresa al momento del pit stop: la Mercedes del tre volte campione del mondo ha anticipato la sosta ed è tornata in pista alle spalle di Verstappen. Un errore clamoroso che ha aperto le porte al pilota tedesco della Ferrari.

Perfetta infatti la scelta di tempo del Cavallino, che ha richiamato ai box Vettel sei giri dopo, rimandandolo in pista fuori dal traffico. Hamilton ha poi tentato di recuperare, ma Vettel ha risposto e portato il vantaggio a oltre 9 secondi.

A corredo del successo della Ferrari, l’ottimo l’esordio al Mondiale di Antonio Giovinazzi, primo pilota italiano in Formula 1 dal 2011, che chiude al 12esimo posto.

A commentare l’esordio di Giovinazzi è Cesare Fiorio, ex direttore sportivo della Ferrari, che promuove a pieni voti il pilota di Martina Franca.  ”Antonio Giovinazzi lo seguo da 4-5 anni ed è sicuramente il miglior talento che abbiamo, è pronto per la Formula 1, ha fatto bene la Ferrari a metterlo sotto contratto e spero che gli dia una chance – commenta Fiorio – Gli faranno fare il ‘rookie test’ e poi sarà pronto per guidare la Ferrari. Quanto ha fatto Antonio a Melbourne è eccezionale, l’anno avvertito all’ultimo, è stato svegliato il sabato mattina per sostituire il titolare della Sauber”.

L’ex ds della Rossa, poi, chiude parlando della vittoria di Vettel: ”L’anno scorso aveva l’ansia da risultato, ha fatto una stagione molto negativa. Era importante tornasse ad essere il Vettel che tutti conoscono, il quattro volte campione del mondo. Ieri la Mercedes sapeva che la Ferrari era molto forte e che li avrebbe messi in grande difficoltà”.

Luisa Urbani

Nasce a San Benedetto del Tronto il 21 agosto del 1990. Conseguita la maturità scientifica si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Macerata elaborando una tesi in diritto internazionale. Negli anni della laurea collabora con testate giornalistiche on line e come portavoce di personaggi politici locali.