Trattative del calciomercatodal Napoli alla Juventuschi arriva e chi parte

Durerà fino al 31 gennaio la finestra invernale

La sessione invernale di calciomercato si è aperta ufficialmente il 3 gennaio e si chiuderà il prossimo 31 gennaio.  Chi arriva, chi parte, chi rimane, chi torna. Un mese che i più grandi club italiani utilizzeranno per rafforzare le rose a disposizione dei rispettivi allenatori in vista del rush finale. In questi primi giorni di mercato è stato ufficializzato il passaggio di Leonardo Pavoletti al Napoli e di Tomas Rincon alla Juventus. Anche l’Inter sembra essere sul punto di concludere un’operazione importante, portando a Milano Roberto Gagliardini. Secondo indiscrezioni nelle prossime ore arriverà la firma e il giocatore potrebbe addirittura essere titolare sabato prossimo, quando l’Inter affronterà il Chievo.

Sempre in casa dei neroazzurri Eder ha deciso di restare. Roma e Milan invece, allo stato attuale, sembrano essere ferme al palo: i rossoneri in particolare sono bloccati dai ritardi del closing, con la cessione del club che tarda ad arrivare. Si starebbero muovendo con acquisti importanti Genoa e Pescara. Il primo club per sostituire lo sfortunato Mattia Perin, starebbe pensando al nome del portiere dell’Under 21 azzurra Pierluigi Gollini, attualmente in Inghilterra. Mentre continua la massiccia campagna di rafforzamento del Pescara. Dopo gli acquisti di Bovo, Stendardo, Mandragora e Cerri, il tecnico Massimo Oddo abbraccia anche Alberto Gilardino e Andrés Cubas.

Giliardino  ha rescisso con l’Empoli (14 presenze e 0 gol in Serie A con i toscani) e oggi sosterrà il primo allenamento con gli abruzzesi: firmerà un contratto di sei mesi – come annunciato dal presidente del Pescara Sebastiani – con rinnovo automatico in caso di salvezza. Cubas, invece, è un centrocampista classe 1996 e arriva dal Boca Juniors in prestito oneroso per 150mila dollari con diritto di riscatto a 4 milioni.

Simone Alliva

Laureato all'università Lumsa di Roma in Scienze dell’informazione, comunicazione e marketing, ha iniziato la professione da giornalista pubblicista nei giornali locali della Calabria. Passando nel 2013 al settimanale “L’Espresso”, dove si è occupato di cronaca politica e diritti civili.