Leonardo parla americano32 elicotteri per la DifesaAccordo da 176 milioni

Verranno consegnati entro il 2021 Profumo: "Fieri di essere stati scelti"

L’italiana Leonardo si è aggiudicata, attraverso AgustaWestland Philadelphia, un contratto del valore di 176.472.608 di dollari presso il Dipartimento della Difesa Usa per la produzione e la consegna di 32 elicotteri TH-73A. Il contratto prevede inoltre la produzione di una quantità di parti di ricambio, supporto ed equipaggiamento dedicato, oltre a servizi di addestramento per piloti e tecnici addetti alla manutenzione.

Le attività produttive, fanno sapere dai vertici dell’azienda, si concentreranno nello stabilimento di Philadelphia e saranno portate a termine nell’ottobre 2021. “Con una presenza quasi quarantennale in Pennsylvania, siamo orgogliosi di essere stati scelti dalla U.S. Navy come nuovo partner in questo programma e di poter dare un contributo importante al futuro della difesa degli Stati Uniti”, ha commentato l’ad di Leonardo, Alessandro Profumo.

“Il nostro obiettivo – ha aggiunto William Hunt, Managing Director Leonardo Helicopters Philadelphia – è stato fin dall’inizio quello di offrire alla U.S. Navy le capacità di addestramento richieste, senza alcun compromesso rispetto all’aspettativa del cliente. Siamo onorati di poter dar seguito a tale promessa, di poter costruire la nuova flotta di elicotteri a Philadelphia e di supportarla con i nostri servizi di manutenzione da Milton in Florida”.

Chiara Viti

Classe 1993. Ha studiato Filosofia a Roma e si è specializzata in Editoria e Giornalismo. Si è avvicinata al mondo della comunicazione lavorando come Ufficio Stampa, poi uno stage nella redazione di Report (Rai 3). Adesso è giornalista praticante presso la Lumsa Master School.