Alessandro Miressi conquista l'argento nei 100 sl | Foto Ansa

Mondiali di nuotoLa staffetta 4X200conquista il pass per Parigi

Argento per Miressi nei 100 crawl Sogno mondiale per il Settebello

ROMA – Nelle notti del Qatar brillano le stelle italiane. Gli atleti azzurri impegnati nei mondiali di nuoto a Doha hanno raccolto, sin qui, ottimi risultati. Prestazioni che sono valse agli azzurri medaglie e qualificazioni a Parigi 2024. E sabato il Settebello di pallanuoto sogna di salire sul tetto del mondo.

Pass olimpico per la staffetta 4×200 sl

L’Italia sarà presente alle olimpiadi di Parigi 2024 per la staffetta 4×200 stile libero. Il quartetto formato da Ragaini, Di Cola, De Tullio e il primatista italiano Megli si è posizionato al terzo posto con il tempo di 7’08″48 dietro a Cina e Corea del Sud. “Siamo in uno stato di forma medio – spiega Megli che parla a nome della squadra. “C’è chi ha scaricato, chi punta di più ai campionati italiani, ma questo non vuol dire che non siamo arrivati qui preparati, anzi siamo tutti motivati e decisi a dare il meglio”.

Il Setterosa vola a Parigi

Dopo l’assenza da Tokyo 2021 la nazionale femminile di pallanuoto fa il suo ritorno ai giochi olimpici. Il Setterosa ha battuto il Canada 18-12 nella finale per il settimo posto ai mondiali di Doha. Una vittoria fondamentale che ha permesso alle azzurre di staccare il pass per Parigi 2024. Un ritorno importante ai giochi olimpici per una nazionale che aveva ottenuto l’oro ad Atene 2004 e l’argento a Rio de Janeiro nel 2016 del Setterosa contro il Canada.

Le medaglie degli azzurri

Non solo qualificazioni. A Doha arrivano anche le medaglie. Il miglior risultato è quello di Alessandro Miressi con la conquista dell’argento nei 100 stile libero. In finale l’azzurro ha chiuso al secondo posto con il tempo di 47.72 dietro al cinese Zanie Pan, oro in 47.53. Ai microfoni Rai Miressi ha valutato la prestazione. “Sono tra i migliori al mondo nei 100 stile libero, sono molto contento di questo risultato”. Ma non basta. “Ora in vista delle Olimpiadi ci sono davanti quattro mesi di duro lavoro. Il pensiero è a Parigi e bisogna pensare in grande”, ha spiegato Miressi. Ottima prestazione anche per Razzetti con la conquista del bronzo nei 200 misti. L’azzurro ha chiuso la gara dietro al canadese Knox e allo statunitense Casas. 

Occasione Settebello

L’attenzione più grande riguarda, però, la nazionale maschile di pallanuoto. Gli azzurri allenati da Sandro Campagna hanno la possibilità di laurearsi campioni del mondo per la quinta volta nella storia. Dopo aver superato per 8 a 6 lo scoglio rappresentato dalla Spagna – campioni d’Europa in carica – gli azzurri sognano in grande. L’ostacolo fra il Settebello e la gloria si chiama Croazia, la favorita di questo torneo. Ma l’Italia non sarà un avversario semplice. “Abbiamo lottato ogni partita, siamo cresciuti nella resistenza alla fatica e alla sofferenza”, ha commentato il ct Campagna. “I ragazzi sono stati straordinari: erano concentratissimi e tutto quello che ci siamo detti l’hanno fatto”. L’appuntamento con la storia è fissato per sabato 17 febbraio 15.30.

 

Alessandro Raeli

Nato nel '98 nella terra del sole, del mare e del vento. Mi sono laureato in Interpretariato e Comunicazione all'Università Iulm di Milano, dove ho successivamente conseguito la laurea magistrale in Traduzione Specialistica. Appassionato di Formula 1 e dello sport in generale, sogno di diventare giornalista sportivo.